DOMINIKA CIBULKOVA, UN 2016 ESPLOSIVO

Il 2016 è stato l'anno migliore di Dominika Cibulkova e la Slovacca, dopo aver vinto le WTA Finals, punta ad uno Slam nella prossima stagione.

Tennis – Ci sono pochi giocatori che hanno avuto una stagione più piena di Dominika Cibulkova nel 2016.La nativa di Bratislava, Slovacchia, ha raggiunto picchi mai toccati nel circuito WTA mostrando tanta continuità ed un buon tennis durante tutto l’arco della stagione, non a caso è riuscita ad andare in fondo a tanti tornei nonostante le diverse superfici.

La Cibulkova ha raggiunto la finale di Acapulco (cemento all’aperto), ha vinto a Katowice (cemento al coperto), ha raggiunto la finale di Madrid (rosso), ha vinto a Eastbourne (erba), è arrivata in finale a Wuhan (cemento all’aperto), e ha trionfato a Linz e alle WTA Finals (cemento indoor).

Risultati stellari per la calsse ’89 alta appena un metro e 60 che si distingue in campo non solo per una grande mobilità, ma anche per la forza mentale “ho sempre lottato avendo fiducia in me stessa.”

Non sono mai stata quel tipo di giocatrice che è venuta nel tour ed ha iniziato a vincere tornei“, ha detto la Cibulkova ai microfoni WTA a Singapore. “Ho sempre avuto bisogno di battere una top 20, una Top 10… Mi stava preparando a piccoli passi per arrivare dove sono ora.

Nel 2016 sono arrivati 4 dei 10 titoli WTA ottenuti in carriera, con un bilancio di 53 vittorie e 21 sconfitte. La Cibulkova nella stagione appena conclusa ha anche diminuito notevolmente le partecipazioni in doppio, giocando solo 6 partite.

Le qualità di Dominika sono emerse alle WTA Finals di Singapore, dove la sua prima qualificazione all’evento e coincisa con il passaggio del turno dopo la fase a gironi per poi conquistare il titolo andando a sconfiggere la n.1 del mondo Angelique Kerber, rivendicando il titolo più importante della sua carriera.

Ho sempre pensato che vincere uno Slam era qualcosa di irreale, impossibile”, ha detto la Cibulkova dopo la vittoria nelle Finals. “Ma vincendo le Finals WTA, voglio raggiungere un altro sogno, e questo è vincere uno Slam.”

Con la giusta fiducia in se stessi si può arrivare ai vertici, e la Cibulkova, sostenuta dai suoi mezzi tecnici ed atletici, può puntare in alto.


Nessun Commento per “DOMINIKA CIBULKOVA, UN 2016 ESPLOSIVO”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora