MATS WILANDER ESCLUDE MURRAY: ‘ESISTONO SOLO I FAB 3’

Il campione degli US Open 1988 ha un'idea molto chiara sulla posizione che occupa il tennista britannico nella storia del tennis.

 

Si parla spesso della posizione che ha Andy Murray nella storia del tennis. Lo scorso anno il tennista britannico è riuscito a spezzare il dominio di Rafael Nadal, Roger Federer e Novak Djokovic approdando in vetta alla classifica, precisamente a novembre, rimanendoci fino a nemmeno un mese fa. Nel 2016 Andy ha vinto Wimbledon per la seconda volta in carriera, le ATP Finals, ha vinto la medaglia d’oro in singolare alle Olimpiadi per la seconda volta di fila dopo Londra 2012, cosa che non è riuscita agli altri suoi tre principali rivali. Ma Mats Wilander, ex tennista svedese pluricampione Slam, ha un’opinione chiara su di lui: “Murray non può essere paragonato agli altri 3. Il concetto di Fab Four è stato creato perchè Andy era il quarto ad essere sempre in semifinale, ma erano gli altri tre a vincere. In questo modo, non è possibile mettere insieme un tennista che ha tre Slam con chi ne ha 12, 15 e 19″, ha detto Wilander in un’intervista al sito cileno La Tercera. “La differenza è molto grande, anche se c’è un divario molto importante tra Murray e gli altri top ten”.

E’ negativo che Murray sia diventato il nuovo numero uno nel 2016? “Assolutamente no. E’ che con gli avversari che si ritrova, i tre migliori giocatori della storia, ha lottato molto per essere uno e una volta che ci è riuscito, arrivato ai 30 anni, non è riuscito a trovare motivazioni. Io sono stato numero uno e so quanto sia complicato resettare gli obiettivi una volta raggiunti. Ma essere numero uno non significa che sei il migliore al mondo. Significa essere stato il più costante, anche senza aver vinto Slam”.

Il tennista per cui prova maggiore ammirazione?”Nadal. Ovviamente Roger lotta in ogni match, ma non lo dimostra nello stesso modo. Rafa è coinvolto nel match al 100%, questa passione per la competizione e per arrivare alla perfezione è visibile in lui”.

 

 

E’ stato giusto da parte degli US Open dare una wild card a Maria Sharapova? “Non sono d’accordo, ma hanno rispettato il regolamento. Non c’è nessuna regola che dice che una giocatrice dopata non possa ricevere wild card”.


Nessun Commento per “MATS WILANDER ESCLUDE MURRAY: 'ESISTONO SOLO I FAB 3'”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.