QUALI AUSTRALIAN OPEN 2018: SONEGO E CARUSO CONTINUANO A SOGNARE

Quattro azzurri saranno impegnati domani nel turno decisivo delle qualificazioni degli Australian Open, con Sara Errani unica rappresentante al femminile

Tennis. Quattro azzurri si contenderanno nella notte italiana tra sabato e domenica l’accesso al tabellone principale degli Australian Open, primo Slam stagionale in programma dal 15 al 28 gennaio sul cemento incandescente di Melbourne. Sara Errani sarà l’unica rappresentate del Bel Paese in campo femminile.

Negli incontri disputati oggi, spicca soprattutto la performance messa in mostra da Lorenzo Sonego, alla prima partecipazione assoluta in un Major, che si è sbarazzato del temibile egiziano Mohamed Safwat grazie allo score conclusivo di 6-3 7-6(5). Al turno decisivo se la vedrà ora con il beniamino di casa Bernard Tomic, apparso in buono spolvero durante gli ultimi giorni.

Trionfo in rimonta quello ottenuto invece da Salvatore Caruso ai danni dell’ostico Norbert Gombos, la cui resistenza si è progressivamente affievolita nella seconda metà di gara dopo una frazione inaugurale condotta alla perfezione. Staremo ora a vedere se il nativo di Avola sarà in grado di ripetersi al cospetto della sorpresa francese Mathias Bourgue, giustiziere del primo favorito del seeding Taylor Fritz.

I due giovani portacolori nostrani vanno ad aggiungersi nel computo al già qualificato Matteo Berrettini, dal quale ci si aspetta davvero molto quest’anno a seguito degli ottimi segnali lanciati nel corso della passata stagione ricca di soddisfazioni.

Poco da fare purtroppo sia per Alessandro Giannessi che per Stefano Napolitano, attesi da impegni molto complicati dinnanzi a rivali quotati come Ernesto Escobedo e Vasek Pospisil.

Il tennista spezzino ha infatti racimolato soltanto cinque games totali contro il talento a stelle e strisce, mentre il 22enne piemontese ha giocato alla pari di fronte al canadese arrendendosi solo al fotofinish per 7-5.

Risultati:

Secondo turno maschile

[25] C. Ruud b. D. Popko 7-5 6-3
[29] B. Tomic b. T. Paul 6-0 6-7(5) 7-6(4)
D. Lee b. F. Dancevic 4-6 7-6(8) 6-3
M. Bachinger b. J. Duckworth 6-4 6-4
[11] E. Escobedo b. A. Giannessi 6-3 6-2
[13] R. Bemelmans b. V. Galovic 5-7 6-3 7-5
M. Borgue b. [1] T. Fritz 7-6(3) 0-6 6-4
L. Sonego b. M. Safwat 6-3 7-6(5)
A. Gonzalez b. C. Hemery 6-3 6-4
S. Caruso b. [24] N. Gombos 3-6 6-3 6-3
[28] R. Ramanathan b. G. Sakharov 6-4 7-6(10)
[5] V. Pospisil b. S. Napolitano 6-1 6-7(5) 7-5

Secondo turno femminile

A. Blinkova b. A Lottner 5-7 6-4 7-5
[15] I. Falconi b. P. Monova 6-2 7-6(2)
L. Kerkhove b. T. Zidansek 6-4 6-2
M. Frech b. S. Zhuk 6-3 4-6 6-2
M. Kostyuk b. D. Seguel 1-6 6-4 6-2
A.K. Schmiedlova b. [10] F. Abanda 4-6 6-2 6-4
[18] D. Allertova b. E. Kostova 7-6 6-2
S. Voegele b. [22] V. Lapko 6-3 7-5
D. Collins b. [6] D. Kovinic 4-6 6-2 7-5
A. Dulgheru b. D. Yastremska 7-6(6) 6-0
[4] V. Golubic b. S. Soler-Espinosa 6-1 6-1
K. Day b. [21] X. Han 7-6 6-0
[14] B. Pera b. I. Bara 4-6 6-2 6-3
I. Jorovic b. Y. Bonaventure 6-4 7-6(6)
[16] V. Kuzmova b. C. Dolehide 6-2 6-4
M. Bouzkova b. M. Imanishi 6-4 6-1
[3] L. Zhu b. V. Grammatikopoulou 4-6 6-2 7-5
B. Schoof b. [7] N. Broady 7-6(5) 6-2

Gli azzurri in campo domenica (si comincia alla mezzanotte italiana):

  • L. Sonego vs [29] B. Tomic – secondo match sul campo 8
  • [20] S. Errani vs [11] L. Kumkhum – primo match sul campo 13
  • S. Caruso vs M. Bourgue – terzo match sul campo 13 (non prima delle 03:30, ora italiana)
  • [20] M. Berrettini vs D. Kudla – primo match sul campo 20

Nessun Commento per “QUALI AUSTRALIAN OPEN 2018: SONEGO E CARUSO CONTINUANO A SOGNARE”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.