SHARAPOVA SENZA TREGUA, NON GIOCHERÀ A MIAMI

Ennesimo stop per la campionessa russa Sharapova dovuto questa volta ad un problema all’avambraccio ancora lontano dalla sua risoluzione

Tennis. Prosegue ininterrotto il pessimo inizio di stagione di Maria Sharapova obbligata a dare forfait per il WTA Premier Mandatory di Miami, sicuramente un brutto colpo dopo la prematura uscita di scena da Indian Wells la settimana scorsa. A questo punto, il suo ritorno è previsto sulla terra battuta di Stoccarda.

Con molta tristezza devo comunicarvi che non sarò in grado di prendere parte al Miami Open quest’anno a causa di un infortunio all’avambraccio sinistro.

Sono molto delusa perché si tratta di uno tra i miei tornei preferiti e non vedo l’ora di tornare la prossima stagione“.

Capiamo perfettamente la tristezza di Maria perché sappiamo quanto ami giocare a Miami. Avevamo in programma qualcosa di speciale per il prossimo mercoledì ma manterremo comunque le aspettative. Gli infortuni purtroppo fanno parte del gioco, non possiamo che augurarle una pronta guarigione“.

Non sono state due settimane semplici quelle dopo Doha, ma comunque non va giù perdere questo tipo di partite quando pensi di poter tornare a vincere. È frustrante ammetterlo, ma evidentemente ho bisogno di tempo per tornare ai livelli che vorrei”.

Sulle difficoltà della campionessa siberiana è intervenuta anche la leggenda Martina Navratilova, che ha offerto un punto di vista interessante in merito alla crisi dell’ex numero uno al mondo.

“La vera difficoltà per Maria è che in questo periodo le avversarie hanno fiducia quando giocano contro di lei, pensano di avere una chance di batterle.

Succede un po’ a tutti i campioni, anche a Serena Williams nei suoi periodi peggiori, e così le avversarie pensavano: “Oh, forse ho una possibilità”.

Queste sconfitte della Sharapova regalano fiducia alle future avversarie. Un tempo avrebbero detto: “Che sfortuna, gioco contro Maria!”, mentre ora la sensazione è cambiata”.

“Vorrei ringraziare Sven per la sua incredibile signorilità, etica di lavoro e cosa più importante l’amicizia nata che andrà oltre questo rapporto lavorativo.

Nonostante abbiamo mutualmente deciso di dividerci, sono stata incredibilmente fortunata ad averlo come leader del mio team negli ultimi quattro anni”. 

“Negli ultimi tempi forse teme che i suoi colpi non siano veloci come prima e meno profondi. Il guaio è che nelle ultime partite, quando cerca di spingere, le avversarie hanno alzato il livello di gioco e le hanno tenuto testa. Sono tutte piccole cose che le rendono complicato il suo miglioramento.

Certo, lei è una combattente nata e vive ogni match molto intensamente, ma è anche vero che sta invecchiando e ciò rende tutto più difficile.

Io spero che torni al suo migliore livello, e penso che succederà, ma non credo che accadrà da un giorno all’altro.

Sarà una salita molto difficile. Se Maria riuscirà a conquistare un altro grande torneo, tutto verrà da sé: le avversarie penseranno che è tornata davvero e potrebbe restarci a lungo”.


Nessun Commento per “SHARAPOVA SENZA TREGUA, NON GIOCHERÀ A MIAMI”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • MARIA SHARAPOVA TESTIMONIAL DI MIAMI…SULLA CARTA Gaffe del torneo americano di Miami che, nonostante la stampa già effettuata, ha tappezzato tutta la città con le immagini di Maria Sharapova, sospesa dalla Top 10 a causa della notizia sul doping
  • MASHA ALLA QUARTA, AGNESE CI PROVA La finale del Wta Premier Mandatory di Miami metterà a confronto due tra le tenniste più in forma del momento. Sharapova al quarto tentativo, dopo le sconfitte del 2005, 2006 e 2011. […]
  • WTA, IL CALENDARIO DEL 2018 Diramato il tour della WTA, con tutte le conferme e le variazioni che le giocatrici dovranno analizzare per la prossima stagione
  • LA NUOVA SHARAPOVA Maria vince e convince. Nella notte successi anche per Wozniacki e Stosur.
  • MARIA AL BACIO La Sharapova batte la Petkovic in rimonta (3-6, 6-0, 6-2) e centra la terza finale in Florida
  • WTA MIAMI, PROMOSSE E BOCCIATE Conclusasi la ventottesima edizione del Wta di Miami, con il successo di Agnieszka Radwanska in finale su Maria Sharapova, andiamo ad analizzare le note positive e le delusioni dell'evento […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.