ACAPULCO, FINALE MLADENOVIC-TSURENKO

Ad Acapulco il titolo si assegna tra la francese e l'ucraina. Kuala Lumpur, è sfida finale tra Barty e Hibino

TENNIS – Dopo una delle settimane più indecifrabili di quest’inizio di stagione, finalmente si giunge all’atto finale in cui verranno assegnati i due titoli di inizio marzo. Acapulco e Kuala Lumpur accolgono le quattro finaliste che si scontreranno per le due corone in palio. Solo outsider in campo, dopo le eliminazioni eccellenti dei giorni scorsi. Ecco il quadro definitivo che emerge dal sabato delle semifinali.

Il Messico elegge le due ultime sopravvissute. Kiki Mladenovic e Lesia Tsurenko si affronteranno per lo scettro dell’Abierto Mexicano de Tenis. La francese si aggiudica la qualificazione all’ultimo atto grazie al successo ottenuto ai danni di Christina McHale, con la quale è costretta a battagliare fino al terzo set. L’americana va sotto, poi risale nel secondo parziale, infine cede nel momento decisivo: la transalpina la spunta 7-5 4-6 6-2. Dall’altra parte ci sarà la tennista ucraina, attesa dall’impegno sulla carta più complicato, ma che poi si trasforma rapidamente in una discesa comodissima: Mirjana Lucic-Baroni cede i primi cinque games della semifinale, prima di dare forfait e cedere il passo all’avversaria.

Contesto apertissimo anche in Malesia, dove la folta truppa cinese perde per strada anche l’ultima rappresentante. La Han esce di scena nella semifinale contro l’australiana Barty, che conferma l’ottimo stato di forma degli ultimi sette giorni e accede al palcoscenico più importante del BMW Malaysian Open. 6-3 7-5 il punteggio con cui supera il penultimo ostacolo prima del titolo, insperato alla vigilia della manifestazione. Avversaria della finale sarà la giapponese Hibino, capace di rimontare il match e smontare, invece, le ambizioni della Linette. La polacca mette la freccia nel primo set con un secco 6-2, ma la nipponica non molla: aggancio con il 6-4 del secondo, sorpasso e vittoria con lo stesso punteggio nel terzo.

Già nella notte parte la marcia di avvicinamento che porta alle due finali. All’una ora italiana c’è la Mladenovic-Tsurenko per il titolo di Acapulco, mentre bisognerà aspettare la prima mattinata di domani per decretare la campionessa di Kuala Lumpur: Hibino-Barty va in scena alle 10:30, sempre italiane.


Nessun Commento per “ACAPULCO, FINALE MLADENOVIC-TSURENKO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".