ANCORA FOGNINI, E’ FINALE A BUENOS AIRES

L'azzurro batte Robredo e giunge all'atto conclusivo del torneo argentino, in cui affronterà David Ferrer. Semifinali in corso anche a Memphis, con Karlovic primo finalista e Nishikori pronto a raggiungerlo

TENNIS – Non è ancora favorito, ma nel frattempo non arresta la sua corsa. Fabio Fognini vince anche la semifinale di Buenos Aires e vola sul palcoscenico conclusivo del torneo argentino, nel quale affronterà il vincitore della sfida tutta spagnola tra David Ferrer e Nicolas Almagro. Primo finalista anche a Memphis, dove Ivo Karlovic batte Sock e attende uno tra Nishikori e Russell.

Il sanremese impiega due ore esatte per sbarazzarsi di un Tommy Robredo mai domo, nemmeno alla soglia dei 32 anni. Finisce 3-6 7-5 6-3 per il numero uno azzurro, che riesce a rimontare dopo un primo set sfuggito di mano al quarto gioco: immediato il break del giocatore ligure, che però subisce il ritorno dell’iberico e incassa un pesante parziale di 5-0. Set compromesso e chiuso dallo spagnolo alla prima occasione sul proprio servizio.

Anche nel secondo set Fognini fatica a trovare il bandolo della matassa, tanto da cedere la battuta al quinto game e mandare Robredo a servire per il match. Nel momento chiave dell’incontro, il tennista di Hostalric stacca la spina e lascia campo all’italiano, che riporta in parità il set alla seconda palla break: dopo aver conservato il servizio, arrivano due set point che sono sufficienti per portare l’incontro in equilibrio. Set decisivo in bilico fino al sesto gioco: Fognini strappa il servizio e vola sul 4-2, perde la battuta successiva ma si riscatta immediatamente andando sul 5-3 e coltello dalla parte del manico. Robredo, ormai rassegnato, non oppone resistenza e l’azzurro chiude la contesa al primo dei due match point ottenuti. La finale sarà con un altro spagnolo: Ferrer e Almagro adesso in campo per conquistare l’ultimo pass per l’appuntamento decisivo di Buenos Aires.

Memphis in bilico proprio come l’evento argentino. Il primo finalista del torneo statunitense è Ivo Karlovic, che estromette dalle prime due posizioni il padrone di casa Sock. La maratona tra l’americano e il croato dura quasi due ore e mezza, durante le quali si arriva al tie-break in due occasioni: la prima è a favore del bombardiere di Zagabria, che chiude 7-4, ma perde la seconda 3-7 e si va al terzo set.

Una battuta strappata al terzo gioco lancia Karlovic in vantaggio, poi Sock serve per rimanere nel match ma concede un match point. Il croato lo sfrutta e chiude 6-3 e si conferma autentico maratoneta, ma adesso dovrà affrontare la finale contro uno tra Kei Nishikori, testa di serie numero 1, e l’outsider di casa Michael Russell. Seconda semifinale in corso in questo momento.


Nessun Commento per “ANCORA FOGNINI, E' FINALE A BUENOS AIRES”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • NADAL RULLO, NISHIKORI TOP 4 Lo spagnolo convince a Buenos Aires contro Delbonis, al quale lascia appena due game. Ad Acapulco, la conquista della finale vale un nuovo best ranking per il giapponese, che ora […]
  • FOGNINI TROPPO BRUTTO, NISHIKORI IN SEMIFINALE Il ligure, dopo il grande torneo a Rio, saluta immediatamente Buenos Aires, perdendo in meno di un’ora contro Berlocq. Ad Acapulco Nishikori, Ferrer ed Anderson rispettano il pronostico, […]
  • ACAPULCO: È FERRER L’UOMO COL SOMBRERO Lo spagnolo vince in Messico il terzo torneo del suo fantastico 2015, superando contro pronostico il giapponese Nishikori. A Buenos Aires Nadal salva cinque set point a Berlocq ed approda […]
  • L’ATP TRASLOCA IN ASIA. VIA A KUALA LUMPUR E SHENZHEN I due tornei, entrambi orfani dei campioni uscenti, aprono la stagione asiatica dell’Atp. In Malesia sono favoriti gli spagnoli David Ferrer e Feliciano Lopez. In Cina occhio a Tomas […]
  • DAVIS: BEFFA NEL DOPPIO, ARGENTINA-ITALIA 1-2 Davis a Baires: Bolelli e Fognini vanno sotto di due set contro Berlocq e Mayer, risalgono fino a sprecare un match point e cedono al tie-break del quinto
  • ESORDIO OK PER NADAL, DIMITROV CADE DAL TRONO Nella notte buona la prima a Buenos Aires per il numero tre del mondo, che batte l’argentino Arguello. Acapulco perde il bulgaro campione in carica, caduto sotto i colpi di Harrison. […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2016

  • Andy Murray entra nel 2017 da "number one". Nessun suddito britannico prima di lui era riuscito a salire in vetta alla classifica dell'Era Open, ma lo scozzese ha invece compiuto l'impresa vincendo le Atp Finals proprio davanti al pubblico londinese.
  • L'Argentina sul tetto del mondo. I sudamericani conquistano per la prima volta la Coppa Davis rompendo il "maleficio" che li aveva visti perdere per ben 4 volte in finale. A fare il tifo sugli spalti c'era anche Diego Armando Maradona!
  • Trump e il tennis. Da sempre grande appassionato dello sport della racchetta, il nuovo Presidente degli Stati Uniti non solo è uno spettatore fisso degli US Open, ma da svariati decenni impugna la racchetta con la stessa determinazione che ha mostrato in campagna elettorale.