ARGENTINA-ITALIA, NIENTE DAVIS PER DEL POTRO

L’Argentina comincerà la difesa del titolo di Coppa Davis contro gli azzurri dovendo rinunciare alla sua punta di diamante, Juan Martin Del Potro.

TENNIS – Sembrano passati solo pochi giorni da quando l’Argentina ha conquistato con merito la sua prima Coppa Davis. Contro ogni pronostico, i sudamericani a fine novembre hanno sbancato Zagabria, sconfiggendo 3-2 i padroni di casa della Croazia. A febbraio si riparte, e l’edizione 2017 prevede già alcuni scontri interessanti. I fari saranno ancora puntati sull’albiceleste guidata da Daniel Orsanic, che tornerà a sfidare l’Italia, dal 3 al 5 febbraio a Parco Sarmiento, quartiere a nord di Buenos Aires che accoglierà oltre 6000 spettatori. A poco meno di un mese dal match arriva una notizia non certo entusiasmante per la nazionale sudamericana. In campo non ci sarà infatti Juan Martin Del Potro: ad annunciare il forfait è stato lo stesso tennista di Tandil, che sul proprio profilo ufficiale di Facebook ha reso noto il proprio calendario del 2017. E proprio l’uomo che ha trascinato l’Argentina alla vittoria dovrà saltare l’esordio nella Davis 2017, visto che esordirà in stagione con l’appuntamento di Delray Beach, in programma dal 20 febbraio.

Il 28enne, reduce da un 2016 di alti e bassi, è tornato a competere ad altissimi livelli, scalando dalla posizione 1042 alla numero 38 del ranking ATP e superando Djokovic, Nadal e Murray a qualche settimana dal suo rientro dopo lo sfortunato infortunio al polso che l’ha fatto tribolare a lungo, rischiando di fargli abbandonare il circuito internazionale. Dopo un calvario durato due anni, fatto di sale operatorie, ambulatori e riabilitazione, Del Potro con un autentico tour de force aveva trascinato la “sua” Argentina alla vittoria, ma ora nel 2017 dovrà partire con quasi due mesi di ritardo per ricaricare le pile e preparare al meglio la stagione del riscatto. Vista la sua decisione di saltare il match contro l’Italia, tutta la nazione – ma anche tutti gli appassionati di tennis – si chiederono se effettivamente basteranno i “gregari di lusso” sudamericani per riuscire a passare il turno.

Federico Delbonis e Leonardo Mayer erano stati selezionati insieme a Guido Pella e a Juan Monaco dal capitano Orsanic per il match di Pesaro dello scorso luglio contro Fognini e compagni, ma non bastò la grande prova dell’ex numero 1 azzurro per superare un team coriaceo e concentrato. A febbraio la musica potrebbe cambiare: la mancanza di Del Potro potrebbe farsi sentire in campo, ma sarà probabilmente il pubblico di Buenos Aires a condizionare le prestazioni dei tennisti. L’Argentina accoglierà quindi a febbraio la nazionale azzurra, potendo contare su una “Torre di Tandil” in meno, ma sua una “torcida” in più.


Nessun Commento per “ARGENTINA-ITALIA, NIENTE DAVIS PER DEL POTRO”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.