ATP AUCKLAND, FOGNINI LOTTA MA CEDE A TSONGA

L'azzurro è stato battuto dal francese al termine di un match equilibrato e combattuto

TENNIS – Ha combattuto alla pari per quasi due ore contro un giocatore forte come Jo-Wilfried Tsonga, ma alla fine Fabio Fognini non ce l’ha fatta e ha dovuto cedere 7-5 7-6 al francese, lasciandogli via libera per le semifinali del torneo Atp 250 di Auckland.

Peccato quindi per il tennista azzurro, che ha giocato un’ottima partita tenendo bene il campo di fronte ad un avversario che sul veloce è sicuramente un Top Ten, e anche se il risultato non è arrivato, il ligure può essere comunque soddisfatto per aver mantenuto il giusto atteggiamento durante tutto l’incontro, fermato solamente da uno Tsonga che ha saputo giocare meglio nei momenti decisivi.

Nel primo set entrambi i giocatori sono partiti bene al servizio, ed è stato nell’ottavo game che Fognini ha dovuto salvare le prime due palle break. Il francese quindi è diventato sempre più aggressivo in risposta, e anche nel decimo gioco ha avuto due chance di strappare il servizio all’azzurro, ma Fabio ha gestito bene il momento di difficoltà e anzi, nell’undicesimo game è stato lui ad avere una preziosa palla break. Tsonga però si è salvato con il servizio, e nel gioco successivo, dopo essere salito 15-40, ha chiuso i conti sul 7-5 portandosi avanti nel parziale.

Fognini però non ha perso la testa, ha continuato a giocare bene da fondo campo ed è stato bravo a mantenere anche buone percentuali con la prima di servizio, cosa che è stato in grado di fare anche il francese (che alla fine concluderà l’incontro con l’89 per cento di punti vinti con la prima), tanto che il secondo set è arrivato al tie-break senza che nessuno dei due giocatori avesse avuto la possibilità di portare a casa un break. A quel punto però, il francese è stato più lucido nei momenti decisivi, e in un parziale in cui i mini-break sono stati molti, Tsonga è stato bravo a capitalizzarne due sul 5-4 in suo favore, conquistando due punti sul servizio di Fognini che gli hanno consegnato la vittoria e il passaggio alla semifinale del torneo neozelandese. Per l’azzurro comunque, nonostante la sconfitta, non sono mancate le indicazioni positive in vista degli Australian Open.

ALTRI RISULTATI AUCKLAND

Negli altri quarti di finale giocati in giornata, hanno conquistato il pass per la semifinale Jack sock, che un po’ a sorpresa ha battuto Kevin Anderson in rimonta (1-6 6-4 6-4), David Ferrer, che non ha avuto problemi contro Lukas Rosol, liquidato 6-3 6-4, e Roberto Bautista Agut, capace di battere John Isner in tre set (7-5 2-6 6-3) al termine di un match piuttosto combattuto.

Nella foto Fabio Fognini (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP AUCKLAND, FOGNINI LOTTA MA CEDE A TSONGA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.