ATP BRISBANE: DIMITROV TRITA RAONIC E RAGGIUNGE NISHIKORI

Sarà tra Grigor Dimitrov e Kei Nishikori la finale del primo torneo della tournée australiana. Per bulgaro, che ha superato in due set Milos Raonic, la possibilità di vincere a Brisbane un titolo scappato di mano nel 2013
sabato, 7 gennaio 2017

Brisbane, contro ogni aspettativa, diventa terra di conquista per Grigor Dimitrov. Il bulgaro, finalista nel 2013, supera in due set Milos Raonic – giustiziere di Rafa Nadal – e raggiunge in finale Kei Nishikori, a valanga su Stan Wawrinka.

Il talento di Haskovo, reduce da un brillante successo ai danni di Dominic Thiem, approfitta di una giornata tutt’altro che positiva del numero tre del mondo e in poco meno di due ore porta sul 3-1 il saldo degli scontri diretti col canadese. Finisce 7-6(7) 6-2. Raonic, poco aiutato dalla prima di servizio specialmente nella seconda frazione, cede sciupando un set point sul 6-5 e poi si scioglie. Dimitrov, che sul 2-2 cambia totalmente marcia, lascia inerme l’avversario e con il doppio dei vincenti vola rapidamente verso la vittoria. Vince in maniera analoga anche Nishikori. Il giapponese, costretto a salvare tre palle break nel primo set, trascina il parziale al tie break, lo vince, strappa immediatamente il servizio a Wawrinka in apertura di secondo set e – non prima di un piccolo passaggio a vuoto – mette in ghiaccio la partita con il terzo break di fila (sul 3-2) che, di fatto, chiude la partita.


Nessun Commento per “ATP BRISBANE: DIMITROV TRITA RAONIC E RAGGIUNGE NISHIKORI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.