ATP BUENOS AIRES, SUBITO FUORI DAVID FERRER

Lo spagnolo è stato battuto da Carlos Berloq con un netto 6-4 6-2. Eliminato anche il numero due del seeding Pablo Cuevas per mano di Alexander Dolgopolov. A Memphis esce di scena Ivo Karlovic

TENNIS – Continua il momento negativo di David Ferrer. il tennista spagnolo infatti, alla prima uscita al torneo Atp 250 di Buenos Aires dopo il “bye” con il quale da testa di serie numero 3 aveva avuto accesso diretto al secondo turno, è stato battuto da Carlos Berloq 6-4 6-2, al termine di un match nel quale l’argentino, davanti al pubblico di casa, si è esaltato mettendo in campo una prestazione di grande spessore

Nel primo set Ferrer ha ceduto subito la battuta nel primo game, e non è più riuscito a recuperare lo svantaggio, pur avendo avuto due palle del contro-break nel sesto gioco, molto combattuto e portato a casa da Berloq ai vantaggi. L’argentino quindi ha gestito bene i successivi turni di battuta, fino al 6-4 che gli ha consegnato il primo parziale, e nel secondo è ripartito subito molto bene, strappando ancora una volta il servizio a Ferrer per il momentaneo 2-0 in suo favore.

Lo spagnolo quindi ha provato a reagire, ma dopo aver salvato altre due palle break nel terzo game, ha avuto un unico sussulto quando nel quarto gioco si è procurato l’unica possibilità di strappare il servizio al suo avversario. Berloq però non ha ceduto, è salito sul 3-1 e subito dopo ha allungato ulteriormente portando a casa un altro preziosissimo break (grazie anche ad un sanguinoso doppio fallo di Ferrer), che gli ha permesso di gestire con disinvoltura i successivi turni di battuta fino al definitivo 6-2 che ha scatenato l’entusiasmo del pubblico argentino.

ALTRI RISULTATI BUENOS AIRES

Passando quindi alle altre partite in programma sulla terra battuta della capitale argentina, è uscita di scena la testa di serie numero 2 Pablo Cuevas. L’uruguaiano infatti non ha potuto nulla contro l’ottimo Alexander Dolgopolov che si è trovato dall’altra parte della rete, visto che l’ucraino si è imposto 6-3 7-6 grazie ad una prestazione molto solida, nella quale ha concesso appena una palla break (poi salvata) nel quarto game del secondo set. Si sono qualificati per i quarti di finale poi anche Gerald Melzer, “giustiziere” di Paolo Lorenzi al primo turno, grazie al 7-6 6-3 con il quale ha sconfitto l’argentino Guido Andreozzi, e Thiago Monteiro, che ha sconfitto Tommy Robredo 6-3 6-4.

MEMPHIS

Spostandoci infine al torneo Atp 250 di Memphis, sul veloce indoor statunitense si è fermata la corsa della testa di serie numero 1 Ivo Karlovic, battuto 7-6 6-3 dalla sorpresa del torneo Nikoloz Basilashvili. Il georgiano ha concesso una sola palla break al croato (nel secondo game del primo set) e dopo aver portato a casa il tie-break del primo parziale, ha poi portato a casa la vittoria grazie all’unico break dell’intero incontro, conquistato nel sesto gioco del secondo set. Si sono qualificati per i quarti di finale poi anche Steve Johnson, che ha superato in rimonta il connazionale Tim Smyczek 3-6 6-4 6-2, Mikhail Kukushkin, uscito vittorioso con un netto 6-3 6-0 nei confronti di Darian King, il tennista delle Barbados che aveva scritto la storia diventando il primo giocatore del suo Paese a passare un turno nel tabellone principale di un torneo Atp, e l’australiano Matthew Ebden (6-4 4-6 6-3 allo statunitense Taylor Fritz).

(Nella foto David Ferrer – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP BUENOS AIRES, SUBITO FUORI DAVID FERRER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2016

  • Andy Murray entra nel 2017 da "number one". Nessun suddito britannico prima di lui era riuscito a salire in vetta alla classifica dell'Era Open, ma lo scozzese ha invece compiuto l'impresa vincendo le Atp Finals proprio davanti al pubblico londinese.
  • L'Argentina sul tetto del mondo. I sudamericani conquistano per la prima volta la Coppa Davis rompendo il "maleficio" che li aveva visti perdere per ben 4 volte in finale. A fare il tifo sugli spalti c'era anche Diego Armando Maradona!
  • Trump e il tennis. Da sempre grande appassionato dello sport della racchetta, il nuovo Presidente degli Stati Uniti non solo è uno spettatore fisso degli US Open, ma da svariati decenni impugna la racchetta con la stessa determinazione che ha mostrato in campagna elettorale.