ATP BUENOS AIRES, FUORI LORENZI E GIANNESSI

Il senese è stato battuto con un doppio 6-3 dall'austriaco Gerald Melzer, il ligure invece ha ceduto in tre set a Pablo Carreno Busta. Avanza la testa di serie numero uno Kei Nishikori

TENNIS – Probabilmente le “fatiche” della settimana scorsa a Quito, quando ha raggiunto la finalissima perdendola dopo tre combattutissimi set e un match-point non trasformato, si sono fatte sentire, infatti Paolo Lorenzi è uscito subito di scena al torneo Atp 250 di Buenos Aires, e lo ha fatto in maniera abbastanza netta contro Gerald Melzer, uscendo sconfitto con un doppio 6-3 nel quale non è praticamente mai riuscito a mettere in difficoltà il suo avversario.

L’azzurro nel primo set ha provato a giocare i suo tennis e a rimanere in partita, ma nel sesto game ha ceduto per la prima volta il servizio (grazie anche ad un doppio fallo) e da quel momento non è più riuscito a risalire la china, visto che Melzer prima ha chiuso i conti sul 6-3 mettendo in cassaforte il parziale d’apertura, e poi nel secondo ha continuato a spingere sull’acceleratore salendo addirittura sul 4-0, incanalando la sfida definitivamente dalla sua parte. Lorenzi poi ha avuto soltanto un sussulto d’orgoglio quando ha recuperato uno dei due break di svantaggio per il momentaneo 3-5, ma subito dopo l’austriaco ha archiviato la vittoria sul 6-3 conclusivo, che gli ha regalato il passaggio al secondo turno.

GIANNESSI

Niente da fare poi, non senza qualche rimpianto, anche per Alessandro Giannessi, che ha accarezzato il sogno di qualificarsi per i quarti di finale cedendo in tre set (6-1 4-6 6-4) a Pablo Carreno Busta, al termine di una sfida comunque ben giocato nel quale è stato anche avanti di un break nel terzo e decisivo parziale.

Nel primo set comunque l’azzurro non è praticamente mai entrato in partita, ha ceduto tre dei quattro turni di servizio avuti a disposizione e non è mai riuscito ad impensierire lo spagnolo, che ha spinto molto bene da fondo campo fin dalle battute iniziali del match. Poi però, nel secondo parziale Giannessi ha reagito, è salito subito sul 2-0 e, dopo aver salvato due palle break nel quarto gioco, ha gestito bene i successivi game di servizio fino al 5-4, quando dopo aver dovuto salvare la palla break del possibile 5-5, alla terza opportunità ha conquistato il parziale sul 6-4.

E all’inizio del terzo set l’azzurro ha continuato a mettere molta pressione al suo avversario, specialmente con il dritto, ottenendo un altro break che lo ha proiettato velocemente sul 3-1, ma Carreno Busta ha sfruttato il leggero passaggio a vuoto accusato dal ligure nel sesto game (condito anche da un doppio fallo) per recuperare immediatamente lo svantaggio e rientrare in partita sul 3-3. Giannessi però non ha mollato, procurandosi subito altre due palle break (sul 15-40 del settimo gioco) che avrebbero potuto permettergli di riallungare nel punteggio, ma lo spagnolo si è salvato ancora una volta, e nel decimo game è stato lui a sfruttare l’occasione giusta per strappare nuovamente la battuta al ligure, per il 6-4 che gli ha regalato il passaggio ai quarti di finale.

NISHIKORI

Ha dovuto “sudare” tre set poi anche la testa di serie numero uno Kei Nishikori, che nell’ultimo match della sessione serale ha battuto Diego Schwartzman 5-7 6-2 6-2. Il giapponese, dopo aver ceduto il primo parziale nonostante fosse andato subito avanti di un break, all’inizio del secondo ha cambiato decisamente marcia, salendo velocemente sul 5-2. Poi nel sesto game ha dovuto salvare ben quattro palle break prima di chiudere i conti sul 6-2, e nel terzo e decisivo set, dopo aver strappato immediatamente la battuta al suo avversario, ha concesso a Schwartzman il contro-break dell’1-1, ma ha rimesso subito le cose a posto allungando prima sul 5-1 e poi archiviando la vittoria sul definitivo 6-2.

ALTRI RISULTATI BUENOS AIRES

Passando quindi alle altre partite di giornata in programma sulla terra rossa della capitale argentina, si sono qualificati per il terzo turno Albert Ramos-Vinolas, che ha approfittato del ritiro di Leonardo Mayer quando la situazione era di un set pari (6-7 7-6) e 1-o per lo spagnolo nel terzo, Joao Sousa (numero 6 del seeding), uscito vittorioso 7-5 6-3 ai danni di Federico Delbonis, e il brasiliano Thiago Monteiro, protagonista di un netto 6-2 6-1 nei confronti di un Victor Estrella Burgos probabilmente ancora provato dalla finale di Quito proprio come è accaduto a Paolo Lorenzi.

(Nella foto Paolo Lorenzi – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP BUENOS AIRES, FUORI LORENZI E GIANNESSI”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.