ATP MARRAKECH, FAVOLA QUINZI: KO MATHIEU

Nel pomeriggio il debutto di Quinzi in un torneo Atp: dall'altra parte della rete Mathieu

Tennis. Si scende in campo questa settimana per l’Atp 250 di Marrakech, in Marocco. La terra battuta nord-africana apre le porte per la prima volta a Gianluca Quinzi nel circuito professionistico: dopo aver bazzicato futures e Challenger ed in seguito alla vittoria di Wimbledon juniores il marchigiano affronta il primo ostacolo di un torneo Atp in carriera.

Un primo turno che già presentava sfide e giocatori importanti, fra le quattro partite di oggi fari puntati su CoricSchwartzman. Il croato classe ’93 riesce a sbarazzarsi fin troppo facilmente rispetto alle attese dell’argentino, accedendo al secondo turno in facili due set dallo score finale di 6-3, 6-2.

Un’altra relativa sorpresa arriva dall’eliminazione di Granollers per mano dell’idolo di casa, il marocchino Ahouda che realizza una vera e propria impresa superando il più quotato spagnolo con un doppio 6-4. La fantastica giornata marocchina prosegue con El Amrani che fa saltare un’altra testa di lusso del seeding, l’argentino Delbonis. Vinto il primo set al tie break col punteggio di 7-3, il sudamericano è costretto al ritiro ad inizio secondo set sotto di 1-0 per problemi fisici.

Inizia dunque in anticipo l’incontro fra Mathieu e Quinzi, alle 18 in punto. Il primo set è tiratissimo, con la conclusione naturale del tie-break. Sulla stregua di quanto accaduto nei dodici game precedenti si arriva sull’otto pari, quando il marchigiano firma il mini-break e porta a casa il primo parziale con il punteggio di 10-8 dopo un’ora e venti di gioco.

Il secondo set parte subito bene per Quinzi che brekka il francese, solido al servizio resiste e non concede occasioni: a quasi due ore di gioco Gianluca firma il 6-3 decisivo e accede al secondo turno del primo Atp in carriera.


Nessun Commento per “ATP MARRAKECH, FAVOLA QUINZI: KO MATHIEU”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.