ATP NEWPORT: RAM ANNICHILISCE ISNER, FUORI ANCHE HARRISON

Nella seconda giornata di incontri sui campi dell'International Tennis Hall of Fame, immediatamente k.o. John Isner. Il numero uno del seeding, al termine di una lotta incredibile, è uscito sconfitto dal derby contro Rajeev Ram. Cade anche Ryan Harrison, avanzano Sam Querrey e Jack Sock

Tennis – Si sono allineati (quasi) tutti gli incontri di secondo turno sui campi in erba dell’ATP 250 di Newport. L’Hall of Fame Tennis Championships, arrivato alla sua ventinovesima edizione nell’Era Open, vedrà solamente quattro statunitensi in gioco dalla giornata di domani.

Dopo l’inaspettata sconfitta di Bernard Tomic, brutto passo falso anche di John Isner, testa di serie numero uno del tabellone e vincitore di questo torneo nel 2011 e nel 2012, che a sorpresa è stato sconfitto dal connazionale Rajeev Ram. Il gigante di Greensboro non è riuscito a superare il numero 161 del mondo, giocatore da prendere con le molle in questo periodo dell’anno, visto che l’unico titolo in carriera l’ha ottenuto proprio su questi campi nel 2009. 6-7(5) 6-3 7-6(8) il punteggio finale al termine di due ore di partita, con Ram costretto ad annullare un match point prima di mandare al tappeto Long John. Al secondo turno, ad aspettarlo, ci sarà il giapponese Yuichi Sugita, che ha superato un irriconoscibile Ryan Harrison in due set. Fuori anche l’ottava forza del seeding, Tim Smyczek, sconfitto facilmente dal qualificato Jan Hernych. Esordio sul velluto per Jack Sock, che ha impiegato meno di 50 minuti per avere la meglio di Radek Stepanek. Il giocatore di Lincoln, Nebraska, ha trionfato con il punteggio di 6-2 6-0 ottenendo la prima vittoria sui prati dell’anno, regalandosi un secondo turno tutt’altro che impossibile contro Lukas Lacko, giustiziere del belga Niels Desein. L’ultimo rappresentate U.S.A. in tabellone, Sam Querrey, seppur a fatica è riuscito a centrare una vittoria importante contro il qualificato Matthew Ebden, giocatore sempre insidioso su queste superfici (7-6 7-6 lo score finale). Da segnalare anche le vittorie di Malek Jaziri e Eduard Roger-Vasselin, che hanno rispettivamente superato Ante Pavic e Blaz Kavcic in tre set.
Non si è riuscito a concludere il primo turno di Tommy Haas e Adrien Mannarino, che a causa dell’oscurità sono stati costretti ad abbandonare il campo su una situazione di un set pari.

Tutti i risultati
R.Ram b. [1] J.Isner 6-7(5) 6-3 7-6(8)
[Q] J.Hernych b. [8] T.Smyczek 6-3 6-4
L.Lacko b. N.Desein 6-3 3-6 6-2
[4] J.Sock b. R.Stepanek 6-2 6-0
[6] S.Querrey b. [Q] M.Ebden 7-6(3) 7-6(1)
D.Brown b. [Q] A.Bossel 7-6(4) 6-3
M.Jaziri b. [Q] A.Pavic 6-2 4-6 7-5
E.Roger-Vasselin b. B.Kavcic 4-6 6-3 6-2
Y.Sugita b. R.Harrison 6-1 5-7 6-3


Nessun Commento per “ATP NEWPORT: RAM ANNICHILISCE ISNER, FUORI ANCHE HARRISON”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2018

  • "King Roger" forever. Ancora, ancora e ancora... a quasi 37 primavere Federer è di nuovo il "number one" del tennis mondiale, quattordici anni dopo la prima volta. Il giusto coronamento di venti stagioni sul Tour condite da venti titoli Slam.
  • Nostalgia Williams. Un inizio 2018 senza le "Black Sisters" protagoniste sul rettangolo di gioco è sembrato sbiadito. Serena ha prolungato il suo "congedo" di maternità, mentre Venus è partita male. Unica apparizione insieme nel doppio di Fed Cup, perso!
  • Evviva il Fognini nazionale. In Coppa Davis il tennista ligure dà sempre il meglio di sé. Decisivo il suo apporto per superare il Giappone al 1° turno, ma nei quarti previsti a Genova dovrà superarsi guidando l'Italia contro i francesi campioni in carica.