ATP: TSONGA CAMPIONE A MARSIGLIA, FORFAIT DI RAONIC A DELRAY BEACH

Jo-Wilfried Tsonga è il campione del torneo di Marsiglia, grazie alla vittoria nel derby contro Lucas Pouille. A Delray Beach, invece, forfait senza scendere in campo di Milos Raonic, trofeo a Jack Sock.

Tennis. Disputate le finali a Marsiglia e Rio de Janeiro; trofeo assegnato senza giocare invece in quel di Delray Beach, a causa dell’infortunio del tennista canadese che prima di scendere in campo ha accusato un fastidio al bicipite femorale.

Atp Marsiglia. Gli applausi sono tutti per il numero uno francese a Marsiglia: dopo la vittoria a Rotterdam, Tsonga si regala un altro trofeo conquistando anche il torneo di casa nel derby francese con Lucas Pouille. 6-4, 6-4 è il risultato con cui Tsonga porta a casa il match: dopo un break vinto nel primo gioco il vantaggio mai recuperato da Pouille ha avviato il numero uno francese verso la conquista del primo set, prima sul 5-3 poi la spunta definitiva sul 5-4. Più lottato il secondo parziale, con un Lucas Pouille più reattivo, non ha però messo troppo in difficoltà Tsonga che sul 5-4 ha portato a casa set e partita. A Marsiglia è il secondo trofeo di una stagione che vede il francese in ottima forma e che potrebbe regalargli ancora sorprese.

Atp Rio de Janeiro. In Brasile il Re di Rio è Dominic Thiem vincente nella finale contro Pablo Carreno Busta. 7-6, 6-4 è il risultato di un match lottato e vinto con tenacia dall’austriaco in 1ora e 34 minuti di gioco. “Mi sento davvero grande -ha detto Thiem dopo la vittoria dell’ottavo titolo in carriera- è la miglior sensazione che si possa avere dopo aver vinto un trofeo. Ho giocato cinque buone partite, soprattutto in finale e semifinale contro giocatori incredibili. Ho una gran fiducia nel mio gioco ora.”

Atp Delray Beach. In Florida il campione è Jack Sock che senza giocare la finale conquista il terzo titolo in carriera, il secondo in questa stagione dopo il trofeo vinto a Auckland. Una settimana che rimane positiva nonostante il facile esito, visto che lo statunitense è giunto in finale lottando ad ogni match, ma senza concedere un set.


Nessun Commento per “ATP: TSONGA CAMPIONE A MARSIGLIA, FORFAIT DI RAONIC A DELRAY BEACH”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • MARSIGLIA, TRIONFO KYRGIOS Bastano due set per il trionfo francese: Kyrgios liquida Cilic dopo il tie-break del secondo. Attesa per Delray Beach e la sorprendente finale di Rio
  • ATP: A MARSIGLIA FUORI FABBIANO, A RIO STOP PER CECCHINATO Si ferma ad un passo dal tabellone principale l'azzurro Thomas Fabbiano: non riesce il suo tentativo di accesso all'Atp di Marsiglia, out contro Sergiy Stakhovsky. Fuori al primo turno di […]
  • ATP: A RIO DE JANEIRO FOGNINI NON STECCA, LORENZI LOTTA MA CEDE Buona la prima per l'azzurro Fabio Fognini all'Atp di Rio de Janeiro. A Delray Beach avanti Raonic, fuori Bernard Tomic. Marsiglia tricolore, invece, nei primi turni disputati oggi.
  • VOLANDRI SI RITIRA A RIO Il livornese al debutto nell'Atp 500 di Rio de Janeiro si arrende a Dusan Lajovic e ai problemi fisici. Mannarino elimina Sock a Delray Beach, ok Feliciano Lopez.
  • TORNA CILIC? A Marsiglia il croato torna in una finale ATP annullando un match point a Youzhny. Continuano a vincere Raonic, Soderling ad Almagro, tutti ad un passo dalla doppietta
  • A MARSIGLIA FINALE TRA BERDYCH E TSONGA Tennis – Ultimo atto di lusso in Francia tra i due top ten. A Buenos Aires avanzano in finale David Ferrer e Stanislas Wawrinka, mentre a Memphis, Kei Nishikori attende il vincente di Istomin Lopez

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.