AUGURI A THOMAS JOHANSSON, IL REGOLARISTA….

Oggi è il compleanno di Thoma Johannson che vinse, nel 2002, gli Australian Open diventando il primo svedese a vincere uno Slam dopo Stefan Edberg nel 1992 (US Open)

Tennis – Nasce oggi Thomas Johansson lo svedese che, il 10 maggio 2002, raggiunse il suo best ranking alla posizione numero 7 mondiale.

Da bravo cittadino della Svezia, Johansson aveva un ottimo rovescio bimane (come i suoi connazionali Bjorn Borg, il suo idolo Mats Wilander e Jonas Bjorkman) e alla spettacolarità prediligeva la qualità, infatti i suoi scambi da fondocampo hanno sempre avuto quella serietà e pazienza nella ricerca del punto.

Diventato professionista nel 1994, Thomas ha ottenuto 357 vittorie e 296 sconfitte conquistando 9 titoli ATP: Copenaghen 1997, San Pietroburgo 1997, Montreal 1999, Stoccolma 2000, Halle 2001, Nottingham 2001, Australian Open 2002, Stoccolma 2004 e San Pietroburgo 2005.

Nella sua carriera vanta la vittoria, avvenuta nel 2002, degli Australian Open (l’ultimo svedese fu Mats Wilander nel 1988) dove riuscì a sconfiggere Marat Safin al quarto set: 3-6 6-4 6-4 7-6(4). Negli altri Slam, Johansson arriva al secondo round del Roland Garros (1996, 2000, 2002, 2005), in semifinale a Wimbledon (2005, sconfitto da Andy Roddick) e ai quarti di finale degli US Open (1998, 2000).

In Coppa Davis aiutò la sua Svezia a vincere la settima insalatiera nel 1998 contro l’Italia e ottenne la medaglia d’argento in doppio alle Olimpiadi di Beijing in coppia con Simon Aspelin, perdendo in finale contro la coppia svizzera Federer-Wawrinka.

A giugno 2009 annuncia il suo ritiro e inizia la carriera di allenatore seguendo per 3 mesi del 2014 Caroline Wozniacki e per 9 mesi del 2016 David Goffin.

 


Nessun Commento per “AUGURI A THOMAS JOHANSSON, IL REGOLARISTA....”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora