AUGURI ANDREA PETKOVIC, CULTURA E SACRIFICIO

29 anni sulla carta d'identità di Andrea Petkovic, un'altra preziosa carta del tennis femminile tedesco oltre ad Angelique Kerber

TENNIS – In certi casi, non è detto che lo studio possa ostacolare l’attività sportiva. Al contrario, potrebbe addirittura rappresentare un mezzo per affrontare con maggiore accortezza le svariate situazioni in ambito professionistico. Non solo il tennis non fa eccezione, ma porta anche questa chiave di lettura al livello successivo, trattandosi di uno sport individuale. Lo sa bene una giocatrice del calibro di Andrea Petkovic, che oggi festeggia 29 anni e può dirsi tra i nomi principali della racchetta rosa anche per il suo approccio ragionato a carriera e relativa pianificazione.

Un approccio che, dopo gli studi e la laurea in scienze politiche, le ha permesso di ambire ad un ruolo da protagonista sotto la spinta ed il supporto di papà Zoran. Un’analisi approfondita della sua struttura fisica ha fatto in modo che sviluppasse una tipologia di gioco basata su un’agilità sopra la media: un movimento di piedi in campo sempre funzionale alla sua strategia, basata su un impatto con la pallina votato all’attacco e mai ad addormentare lo scambio. La tecnica viene affinata, il talento già non le manca e il gioco è fatto: la Petkovic può puntare ai grandi palcoscenici nonostante si sia realmente calata nel ruolo ad un’età ben più avanzata rispetto alla concorrenza.

Arrivano sei vittorie nel singolare, quattro su terra battuta e due su cemento, ma soprattutto l’ingresso in top ten sul finire del 2011. Il tutto dopo aver superato un infortunio al legamento crociato del ginocchio destro nel 2008, che le ha precluso praticamente tutta la fase post-Australian Open. La cattiva sorte, tuttavia, non la abbandona nemmeno nel 2012, quando una doppia frattura alla colonna vertebrale la costringe nuovamente ad un riposo forzato.

Evidentemente, è in questi casi che emerge la predisposizione al sacrificio e l’applicazione metodica. La sua costante risalita dopo i problemi fisici, culminata con le semifinali del Roland Garros nel 2014, è anche figlia di un lavoro extra-sportivo, quello sui libri, da cui ha tratto una prospettiva decisamente insolita per la maggior parte degli atleti professionisti, a prescindere dalla disciplina in cui sono impegnati.

Adesso, mentre tenta di barcamenarsi alla numero 43 del ranking femminile, c’è ancora tempo per provare a stupire ancora e non darsi per vinta. Considerando gli allungamenti delle carriere e i successi sul finire dell’attività professionistica, vedi Flavia Pennetta, la tedesca può ancora sperare di trarre ottimi risultati basandosi su esempi simili al suo.

Auguri Andrea Petkovic, sperando che il prossimo traguardo dei trent’anni non spenga la sua passione.


Nessun Commento per “AUGURI ANDREA PETKOVIC, CULTURA E SACRIFICIO”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • AUGURI JOHN NEWCOMBE, NUMERO 1 D’ALTRI TEMPI Compie 72 anni John Newcombe, l'australiano che a cavallo fra gli anni '60 e '70 fu capace di vincere 34 titoli fra singolare e doppio maschile.
  • AUGURI ROD LAVER, 78 ANNI DA DOPPIA LEGGENDA Compie 78 anni Rod lever, probabilmente il più grande giocatore di tennis della storia
  • IL REGNO DI ROGER Ritratto emotivo e emozionale di un campione con i piedi per terra, un artista del tennis capace (quasi) sempre di trasportare il suo pubblico oltre la rete
  • TANTI AUGURI ILIE NASTASE, GENIO E SREGOLATEZZA Tennis. Compie oggi 68 anni un fenomeno della racchetta degli anni 70, Ilie Nastase. Romeno geniale e sregolato capace di vicnere due prove del Grande Slam e due volte gli Internazionali d'Italia.
  • JOHN MCENROE, IL BRACCIO SINISTRO DI DIO John McEnroe compie 54 anni. Dotato di un talento fuori dal comune, il mancino americano ha rivoluzionato, deliziato, sconvolto, l’impettito mondo del tennis. Ha interrotto il regno di […]
  • COMPLEANNO E SUCCESSI PER SIMONA HALEP Ventidue candeline per Simona Halep. La tennista rumena, che fino a pochi mesi fa era nota per la mastoplastica riduttiva al seno a cui si era sottoposta, festeggia oggi il suo compleanno […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.