PEERS E KONTINEN SUL TRONO DEL DOPPIO DI MELBOURNE

La coppia composta dall'australiano e dal finlandese ha conquistato gli Australian Open battendo in finale i fratelli Bryan con un doppio 7-5

TENNIS – Sedici anni dopo un australiano torna a conquistare il titolo di doppio degli Australian Open. John Peers infatti, grazie allo splendido successo ottenuto insieme a Henri Kontinen nella finalissima giocata oggi contro i fratelli Bob e Mike Bryan, succede a Todd Woodbridge, che nel 2001 trionfò giocando in coppia con Jonas Bjorkman (l’ultima coppia “interamente” Aussie invece a vincere a Melbourne fu quella composta dallo stesso Woodbridge e da Mark Woodforde che riuscirono nell’impresa nel 1997).

Ma non è finita qui, perché per Peers e Kontinen si tratta anche del primo titolo Slam della carriera, che arriva dopo la conquista delle Atp Finals dello scorso novembre, e il doppio 7-5 con il quale hanno battuto la coppia statunitense davanti al pubblico della Rod Laver Arena ha confermato che in questo momento sono senza dubbio il duo da battere. Non a caso infatti, tornando indietro fino al trionfo di due mesi fa dell’ultimo Masters 1000 di Parigi-Bercy, l’australiano e il finlandese hanno vinto quindici delle ultime sedici partite giocate, e anche oggi contro i Bryan hanno dimostrato una solidità impressionante.

Dopo aver permesso agli americano di recuperare immediatamente il break di vantaggio conquistato in apertura di incontro (per il momentaneo 2-2), Peers e Kontinen non hanno più concesso alcuna chance agli avversari durante i propri turni di servizio, e tanto nel primo che nel secondo parziale hanno piazzato il colpo decisivo nel dodicesimo game, salendo in entrambi i casi sul 15-40 e chiudendo i conti con grande determinazione tra gli applausi del pubblico del centrale.

Dovranno aspettare per lo meno il prossimo Roland Garros quindi i fratelli Bryan per provare a raggiungere John Newcombe a quota diciassette titoli Slam di doppio vinti (al momento sono appaiati a quota sedici con Roy Emerson e Todd Woodbridge), sperando magari di non ritrovare sulla propria strada Peers e Kontinen, contro i quali con quella di oggi sono arrivati alla terza sconfitta in altrettanti incontri disputati. In questa finale però gli americani hanno fatto quello che hanno potuto, e forse possono avere qualche rimpianto soltanto per il fallo di piede commesso su una seconda di servizio durante il dodicesimo game del secondo set, che ha permesso all’australiano e al finlandese di andare sul 15-30 e quindi di avvicinarsi al match-point, ma Peers e Kontinen hanno giocato una partita quasi perfetta e hanno meritato di alzare al cielo il titolo di doppio di questi Australian Open.

(Nella foto John Peers e Henri Kontinen – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “PEERS E KONTINEN SUL TRONO DEL DOPPIO DI MELBOURNE”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.