PEERS E KONTINEN SUL TRONO DEL DOPPIO DI MELBOURNE

La coppia composta dall'australiano e dal finlandese ha conquistato gli Australian Open battendo in finale i fratelli Bryan con un doppio 7-5

TENNIS – Sedici anni dopo un australiano torna a conquistare il titolo di doppio degli Australian Open. John Peers infatti, grazie allo splendido successo ottenuto insieme a Henri Kontinen nella finalissima giocata oggi contro i fratelli Bob e Mike Bryan, succede a Todd Woodbridge, che nel 2001 trionfò giocando in coppia con Jonas Bjorkman (l’ultima coppia “interamente” Aussie invece a vincere a Melbourne fu quella composta dallo stesso Woodbridge e da Mark Woodforde che riuscirono nell’impresa nel 1997).

Ma non è finita qui, perché per Peers e Kontinen si tratta anche del primo titolo Slam della carriera, che arriva dopo la conquista delle Atp Finals dello scorso novembre, e il doppio 7-5 con il quale hanno battuto la coppia statunitense davanti al pubblico della Rod Laver Arena ha confermato che in questo momento sono senza dubbio il duo da battere. Non a caso infatti, tornando indietro fino al trionfo di due mesi fa dell’ultimo Masters 1000 di Parigi-Bercy, l’australiano e il finlandese hanno vinto quindici delle ultime sedici partite giocate, e anche oggi contro i Bryan hanno dimostrato una solidità impressionante.

Dopo aver permesso agli americano di recuperare immediatamente il break di vantaggio conquistato in apertura di incontro (per il momentaneo 2-2), Peers e Kontinen non hanno più concesso alcuna chance agli avversari durante i propri turni di servizio, e tanto nel primo che nel secondo parziale hanno piazzato il colpo decisivo nel dodicesimo game, salendo in entrambi i casi sul 15-40 e chiudendo i conti con grande determinazione tra gli applausi del pubblico del centrale.

Dovranno aspettare per lo meno il prossimo Roland Garros quindi i fratelli Bryan per provare a raggiungere John Newcombe a quota diciassette titoli Slam di doppio vinti (al momento sono appaiati a quota sedici con Roy Emerson e Todd Woodbridge), sperando magari di non ritrovare sulla propria strada Peers e Kontinen, contro i quali con quella di oggi sono arrivati alla terza sconfitta in altrettanti incontri disputati. In questa finale però gli americani hanno fatto quello che hanno potuto, e forse possono avere qualche rimpianto soltanto per il fallo di piede commesso su una seconda di servizio durante il dodicesimo game del secondo set, che ha permesso all’australiano e al finlandese di andare sul 15-30 e quindi di avvicinarsi al match-point, ma Peers e Kontinen hanno giocato una partita quasi perfetta e hanno meritato di alzare al cielo il titolo di doppio di questi Australian Open.

(Nella foto John Peers e Henri Kontinen – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “PEERS E KONTINEN SUL TRONO DEL DOPPIO DI MELBOURNE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.