US OPEN: MAGIC MOMENTS

Quando l’imprevedibile entra in scena manda in tilt il buon senso, il modo di considerare la vita, le sicure zée e anche le insicurezze. Le vittorie “impossibili” di Pennetta e Vinci hanno avuto questo preciso effetto. L’italia si è destata scoprendosi di nuovo grande. Ora si attendono altri “miracoli” in campo… e non solo!

12/09/15
» Continua
LO PENSO… MA NON LO DICO!

C’è nell’aria odore di storiche imprese, con Serena Williams a un passo dal Grand Slam. L’ultimo lo ha realizzato Steffi Graf nel 1988. Riviviamolo insieme

23/07/15
» Continua
WIMBLEDON E LE PERLE DELLA REGINA

Quattro aneddoti dissacratori realmente accaduti a Wimbledon tanti anni fa hanno il compito di incuriosire gli appassionati a pochi giorni dall’inizio dei Championships più amati dal mondo della racchetta

19/06/15
» Continua
DJOKOVIC: DOPO ROMA IL ROLAND GARROS

“Non sono invincibile, ma dopo il quarto titolo degli Internazionali d’Italia voglio aggiudicarmi anche il primo del Roland Garros. E’ una priorità assoluta nella mia carriera”

17/05/15
» Continua
FEDERER: DJOKOVIC NON E’ INGIOCABILE

“Oggi le condizioni di gioco erano molto diverse da ieri e appena ho servito meno bene il match mi è sfuggito di mano. Gli scambi sono stati cortissimi per via del vento e la partita è filata via in un lampo”

17/05/15
» Continua
SHARAPOVA: DA BAMBI A TERRAIOLA

Ha cominciato a vincere sull’erba di Wimbledon da teen-ager, la bella Maria, e ora con il suo terzo titolo degli Internazionali d’Italia è salita a 11 successi sul rosso. “Negli anni ho fatto grandi progressi sulla terra rossa”

17/05/15
» Continua
CARLA: SODDISFATTA E AMMIRATA

La Suarez Navarro ha ceduto alla Sharapova ma è stata ad un passo dal grande exploit. Per lei gli Internazionali sono comunque un’iniezione di fiducia e un’occasione per stabilire un feeling col pubblico capitolino

17/05/15
» Continua
FEDERER: SAREBBE SIMPATICO VINCERE A ROMA

Roger vuole vncere gli Internazionali d?italia, perché è l’unico “gioiello” che ancora manca alla sua strabiliante carriera. Però è fatalista e non lo considera un obiettivo “extra special”

16/05/15
» Continua
SHARAPOVA: NON SOTTOVALUTERO’ CARLA

Uscita da un derby russo inaspettato e tutt’altro che facile, Maria Sharapova troverà in finale un’altra avversaria inusuale. Con Carla Suarez Navarro ha vinto 3 volte e perso 1, ma dice che sulla terra è molto pericolosa

16/05/15
» Continua
DJOKOVIC: DI NUOVO IN FINALE, MA CHE BRUTTO CAMPO!

Nole è felicissimo della sua performance agli Internazionali, ma sulla logistica delle strutture del Foro Italico e sulla preparazione del Centrale bacchetta l’organizzazione…

16/05/15
» Continua
SUAREZ NAVARRO: MI ISPIRO ALLA SCHIAVONE

Fresca top-player, Carla la spagnola racconta di tanto duro lavoro e delle sue chiacchierate con Francesca, che come lei gioca il rovescio a una mano e che prima di lei ha fatto tanto bene sulla terra rossa

16/05/15
» Continua
SIMONA, BRAVA E SCHIVA

La rumena Simona Halep ha cominciato la sua ascesa agli Internazionali del 2013. Adesso è la n.2 del mondo ed è in semifinale, ma i tifosi del tennis non sembrano accorgersi di lei. Un peccato mortale…

16/05/15
» Continua
DJOKOVIC: SONO STEFAN E JELENA LA MIA BENZINA

Anche per superare Nishikori, agli Internaxionali Nole ha dovuto giocare 3 set. Ma “la forma sta arrivando – assicura – e poi sono ispirato da mia moglie e mio figlio”.

15/05/15
» Continua

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.