BATTLE OF THE SEXES, DUE NOMINATION AL GOLDEN GLOBE

Il prestigioso premio può finire nelle mani di Battle of the Sexes, il film che celebra la storica vittoria di Billie Jean King su Bobby Riggs

TENNIS – L’idea di far sbarcare il tennis nei grandi cinema di tutto il mondo sta dando i suoi frutti, almeno per quel che riguarda le candidature ai grandi premi internazionali. Battle of the Sexes, il film che ripercorre l’impresa di Billie Jean King su Bobby Riggs nel 1973, ha ottenuto due candidature al Golden Globe, scrivendo una nuova importante pagina nella filmografia di carattere sportivo.

Il film vede Emma Stone nei panni della tennista e Steve Carell nelle vesti del suo avversario. Entrambi i protagonisti della pellicola, infatti, sono stati nominati per la Best Performance (musical or comedy) per la prossima edizione, un riconoscimento non di poco conto, considerando che proprio la Stone ha recentemente ottenuto il premio per l’interpretazione in La La Land. Carell, invece, ne vanta uno un po’ più datato, vinto nel 2005, e punta al bis a dodici anni di distanza dal primo e unico successo.

Nonostante sia stato lanciato soltanto da pochissime settimane, Battle of the Sexes sta già ottenendo un riscontro non indifferente dal pubblico internazionale e dalla critica cinematografica. Potrebbe essere un orgoglio anche per i protagonisti della vicenda reale, dopo che proprio la racchetta usata quel giorno da Billie Jean King è stata venduta all’asta per 125mila dollari.

Proprio l’ex tennista, punto di riferimento per le pari opportunità nel mondo del tennis e dello sport più in generale, ha esternato la propria soddisfazione per il successo del film, twittando le proprie emozioni e soprattutto i complimenti agli interpreti. Immediata la risposta di Emma Stone, che ha accolto con grande gioia ed orgoglio l’apprezzamento di colei che interpreta nella pellicola.

Uno scambio di complimenti, dunque, che potrebbe anticipare quelli del 7 gennaio 2018, quando la cerimonia dei Golden Globes vedrà l’assegnazione definitiva dei premi. Chissà che Battle of the Sexes, a questo punto, non sbanchi anche il tavolo dei riconoscimenti.


Nessun Commento per “BATTLE OF THE SEXES, DUE NOMINATION AL GOLDEN GLOBE”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • TORONTO FILM FESTIVAL, RIVIVE LA BATTAGLIA DEI SESSI Bobby Riggs e Billie Jean King al cinema, interpretati da Steve Carell ed Emma Stone. Al Toronto Film Festival una pietra miliare del tennis contemporaneo
  • BLACK O NON BLACK La presunta black list dei 41 giocatori sotto la lente d'ingrandimento per possibili combine, sembra essere una bufala, visto che la stessa TIU nega di aver divulgato liste di ogni tipo. […]
  • LUKAS ROSOL CAMPIONE IN NORTH CAROLINA, BATTUTO JANOWICZ IN FINALE Il ceco Lukas Rosol annulla ben due match point a Jerzy Janowicz e vince il suo secondo titolo Atp. Grande rammarico per il polacco che ha sprecato una grande occasione. Rosol da domani […]
  • ALTHEA GIBSON DIVENTA UN FILM Il produttore americano Rex Miller termina l'opera dedicata alla tennista americana, campionessa degli anni '50. Una fotografia che ritrae sua madre accanto alla Gibson è stata la […]
  • BILLIE JEAN KING VS BOBBY RIGGS ARRIVA AL CINEMA Lo storico match del 1973 diventerà una pellicola. Emma Stone e Steve Carell saranno gli interpreti dell’adattamento cinematografico della “battaglia dei sessi”, uno degli eventi sportivi […]
  • JOHN ISNER: “SOGNO DI GIOCARE IN DOPPIO CON FEDERER” TENNIS - John Isner, n°1 statunitense e n°14 del ranking ATP ha rilasciato recentemente una lunga e simpatica intervista al Daily Mail nel quale parla dei momenti più importanti della sua […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.