BERNARD TOMIC OTTIMISTA PER GLI AUSTRALIAN OPEN

A pochi giorni dall'inizio degli Australian Open, Bernard Tomic parla della sua situazione attuale e dello Slam casalingo.

Tennis – Bernard Tomic non ha iniziato l’anno nel migliore dei modi con la sconfitta a Kooyong contro il campione in carica David Goffin 6-2, 6-4. Il tennista australiano pensa che il torneo di Melbourne possa essere un buon trampolino di lancio per questo 2017 e si sta preparando per i prossimi impegni, per giungere al meglio allo Slam australiano. Nonostante gli scarsi risultati dell’ultimo periodo (verrebbe a dire degli ultimi anni) Bernard Tomic è fiducioso per i prossimi Australian Open, primo grande appuntamento della stagione tennistica.

Dopo l’eliminazione al torneo di Brisbane, il 24enne ha subito un’altra battuta d’arresto nella sua preparazione per lo Slam di Melbourne perdendo facilmente dal belga David Goffin con un netto 6-2, 6-4. Tomic sembrava disinteressato al set di apertura, ma è riuscito a tornare in partita nel secondo set prima che una serie enorme di errori si rivelasse fatale nel computo del match.

E ‘stata la seconda sconfitta del n.27 che si è andata a sommare alla precoce eliminazione a Brisbane per mano dello spagnolo David Ferrer. Ma Tomic, che questa settimana ha rivelato di voler perdere 5 kg chili in 8 giorni, nel tentativo di essere in forma per gli Australian Open, ha detto di sentirsi bene.

“Stavo cercando di lavorare su alcune cose, ma stava giocando bene”, ha detto Tomic. “Ho giocato bene due giorni fa a Sydney e ho un altro match qui così ho intenzione di usare questa occasione come meglio posso, devo essere pronto per Lunedi. Se non sei pronto, allora si può giocare male e hai solo una possibilità agli Australian Open ogni anno

Tomic si è soffermato sul fatto che entrambi i suoi avversari, Ferrer (n.21 del mondo) e Goffin (n.11), fossero avversari di qualità: “Per me quella partita [contro Ferrer] era una prova e non ero ancora pronto. Gli ultimi cinque giorni sono andati abbastanza bene e mi sento abbastanza bene. Ho ancora una partita e dovrò cercare di migliorare un po’ di più prima di Lunedi.”

Dichiarazioni di un ragazzo che qualche anno fa veniva indicato come una delle promesse emergenti del tennis australiano e che solo un paio di giorni fa ha ammesso: “Sono in questo business [il tennis] per fare più soldi che posso, per ritirarmi e vivere una vita tranquilla. Questa è la mia priorità ora. All’età di 15, 16, 17 anni era tutto un gioco, era tutto divertente. Ora è una questione di affari. Ora è vincere titoli, fare soldi. Ora è il mio lavoro e finché non lo finisco ho una lunga strada davanti”.


Nessun Commento per “BERNARD TOMIC OTTIMISTA PER GLI AUSTRALIAN OPEN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.