CARRÁMBA CHE SERENA

Serena Williams, dopo la vittoria numero 23 in un major conseguita a Melbourne, ha deciso di sorprendere due giovani tennisti manifestandosi all’improvviso su un campo di San Francisco e giocando con loro.

Tennis – “Non si sa mai. Potrei venire a giocare su un campo da tennis vicino a te”. Sono parole di sua maestà Serena Williams al termine del più classico dei fuoriprogramma di cui la numero 1 del mondo è stata protagonista.

Il tutto è stato ripreso in un video girato dal fidanzato della numero 1 del mondo Alexis Ohanian e postato su Snapchat. Si vede la recente vincitrice degli Australian Open che si avvicina a un campo da tennis su cui sono impegnati due ragazzi di San Francisco. Siamo al Dolores Park della città californiana e Serenona dice: “Stavo giusto facendo una passeggiata notturna e ho pensato di chiedere a questi ragazzi se posso giocare con loro. Così, tanto per vedere la loro reazione”. Una reazione che non tarda ad arrivare non appena la vincitrice di 23 Slam in carriera vincitrice si avvicina al campo per parlare con i due fortunati. I due non si capacitano di come possa essere possibile che un mostro del tennis sia lì a pochi passi da loro. Meno che mani credono alle loro orecchie nel momento in cui la minore delle sorelle Williams chiede loro di fare qualche scambio.

“Don’try this at home” si sente nel video nel momento in cui Serena si presenta in campo con delle calzature non certo adeguate al gioco del tennis. Inutile dire che, anche in abbigliamento non certo adatto, Serena Williams ha portato a casa anche questo match. Ma mai sconfitta fu più gradita per i due fortunati tennisti, che subito dopo hanno fatto a gara per avere sul proprio smartphone le foto che testimoniassero l’imprevisto evento.

Già, non capita a tutti di poter fare anche un solo scambio con la numero 1 del mondo e con una delle tenniste più forti di tutti i tempi. Il video, ovviamente, è diventato virale e dimostra ancora una volta come anche i più grandi sportivi del mondo possano essere umani, o comunque – un po’ come gli dei dell’Olimpo – abbiano sentimenti e provino emozioni umane pur avendo poteri e doti straordinarie.

Capitò anche a Novak Djokovic in un Roland Garros di qualche anno fa. Il serbo, durante un’interruzione per pioggia, chiamò accanto a se un raccattapalle che stava sorreggendo l’ombrello sopra la sua testa, lo fece sedere al suo fianco e scambiò con lui qualche parola. Capitò anche a Pete Sampras durante un match-esibizione contro Roger Federer. L’americano, dopo aver subito tre ace consecutivi decise di cedere la racchetta a un giovane raccattapalle suscitando l’ilarità di tutto il pubblico. E adesso, nell’era dei social network, situazioni del genere possono verificarsi con maggiore frequenza. Poco importa, poi, se ogni volta qualche fan del tennis potrà rischiare l’infarto per la sorpresa.

Foto: Serena Williams (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “CARRÁMBA CHE SERENA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.