COPPA DAVIS. JUAN CARLOS FERRERO NUOVO CAPITANO DELLA SPAGNA?

L’esperienza da allenatore e giocatore c’è, il rapporto con i giocatori pure e l’ex numero 1 del mondo potrebbe diventare il nuovo coach della Spagna di Coppa Davis: “Non vedo l’ora di diventare capitano, ma dipende dai giocatori”.

Tennis – La spedizione in India si è conclusa bene per la Spagna di Coppa Davis. Il ritorno nel World Group è avvenuto con netto 3-0 (5-0 il computo totale) sui – è il caso di dirlo – malcapitati indiani. La nazionale iberica si prepara ora a lottare per competere al massimo nell’edizione 2017 della Davis e il presidente della Federtennis Miguel Diaz ha sul tavolo un paio di alternative per una delle panchine più scottanti del mondo.

Da un lato Conchita Martinez potrebbe essere riconfermata al timone della nazionale vincitrice di cinque Insalatiere. Ma il sostituto, in realtà, sarebbe già pronto. Si tratta di Juan Carlos Ferrero. Il suo curriculum tennistico parla chiaro e il tennista ex numero 1 del mondo ha anche vinto la Coppa Davis nel 2000. Inoltre, il vincitore del Roland Garros 2003 è un ex tennista relativamente giovane, è nato nel 1980, e risulta essere molto vicino alla generazione dei tennisti attualmente in attività. Anzi, con molti di loro Juan Carlos Ferrero ha giocato la Davis, si è scontrato sui campi di tutto il mondo, ha condiviso spogliatoi e momenti belli e brutti: “Sarei molto felice di fare il capitano – ha detto sollecitato sull’argomento da Marca – un’eventuale offerta sarebbe ben gradita”.

Ad ogni modo, il tutto sarà deciso tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, periodo in cui la federazione ha convocato un tavolo tecnico per decidere chi sarà il prossimo capitano non giocatore della Spagna. Juan Carlos Ferrero parla già da capitano quando si dice soddisfatto della performance degli spagnoli in India e fiducioso rispetto alla possibilità che la Spagna torni ad alzare al cielo una Coppa Davis: “L’attuale generazione è in grado di vincere la Coppa. Il fatto che Nadal e Ferrer siano andati in India è molto importante. Credo che abbiano ancora voglia di vincere prima di appendere la racchetta al chiodo. Ma tutti i tennisti spagnoli sono importanti”.

Intanto, in attesa della finalissima del 25/27 novembre l’edizione 2017 della Davis è già quasi iniziata. Giovedì sono previsti i sorteggi e la Spagna potrebbe debuttare in casa nel turno previsto tra il 3 e il 5 febbraio 2017. Una partenza davanti al pubblico amico sarebbe importante per aumentare le chance di vittoria e di conseguenza anche quelle di concorrere per la vittoria finale: “Il calendario sarà importante per i giocatori” conclude Juan Carlos Ferrero.

Foto: Juan Carlos Ferrero (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “COPPA DAVIS. JUAN CARLOS FERRERO NUOVO CAPITANO DELLA SPAGNA?”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora