COPPA DAVIS, SEPPI REGALA ALL’ITALIA IL 2-0

L'azzurro, sceso in campo al posto di Fognini, ha battuto Carlos Berloq in quattro set e la squadra di capitan Barazzutti si prepara per la sfida di doppio con la possibilità di portare a casa la qualificazione

TENNIS – Non poteva sognare una giornata di esordio migliore l’Italia di Coppa Davis nella sfida di primo turno del World Group che la vede in campo a Buenos Aires contro l’Argentina. Dopo la bella vittoria di Paolo Lorenzi nel primo singolare infatti, è arrivato anche il punto del 2-0, anche se a portarlo a casa non è stato Fabio Fognini come da copione annunciato. Il ligure infatti è stato fermato da una gastroenterite, e al suo posto è sceso in campo Andreas Seppi, che nonostante qualche passaggio a vuoto di troppo (nel terzo parziale e nella parte finale del quarto) ha fatto suo in quattro set il match contro Carlos Berloq (6-1 6-2 1-6 7-6 il punteggio finale), regalando al team azzurro il doppio vantaggio.

LA PARTITA

Nel primo set l’azzurro è partito benissimo, ha spinto molto da fondo campo e in pochi minuti è salito sul 4-1 con due break di vantaggio, ma subito dopo ha dovuto salvare due palle break (di cui due consecutive sul 15-40) prima di venire a capo di un game piuttosto complicato, grazie a due ottime prime di servizio e ad un dritto all’incrocio delle linee che ha annullato la seconda delle chance avute dall’argentino. Quindi, nel settimo gioco, molto combattuto e risolto solo ai vantaggi, Seppi si è procurato tre set-point, tutti annullati da Berloq grazie ad un paio di prime molto efficaci e a un rovescio lungo linea da applausi, ma alla quarta opportunità l’azzurro ha chiuso i conti sul 6-1.

E all’inizio del secondo parziale Seppi ha continuato a spingere molto bene con i colpi da fondo campo, ha ottenuto subito un altro break e si è portato rapidamente prima  sul 3-0 e poi sul 4-1. Quindi, nel settimo game, l’argentino ha provato a reagire sfruttando anche il sostegno del pubblico di casa, ma l’azzurro è stato bravo a salvare due palle break e a conservare un turno di battuta molto lungo e tirato, per poi sfruttare l’inerzia positiva costruita con il 5-2 grazie ad un gioco di risposta quasi perfetto, che gli ha consegnato il set sul 6-2.

Nel terzo set però Berloq ha provato a reagire, e c’è riuscito ottenendo il suo primo break dell’incontro, sfruttando la terza opportunità dopo che Seppi era stato bravo a salvarsi momentaneamente dal 15-40. E nel quinto gioco l’argentino ha addirittura allungato sul 4-1 strappando nuovamente la battuta all’azzurro, molto più falloso e meno efficace da fondo campo rispetto ai primi due parziali, al punto da cedere nettamente il parziale sul 6-1 dopo altri due game pieni di errori gratuiti che hanno esaltato la grinta di Berloq.

Nel quarto parziale quindi Seppi ha provato a spingere nuovamente sull’acceleratore, procurandosi immediatamente una importante palla break, ma l’argentino è riuscito a salvarsi anche grazie ad un errore dell’azzurro che, sul 40-40, non ha trasformato un comodo appoggio al volo con il quale avrebbe messo in tasca un’altra chance per strappare il servizio al suo avversario. Il break però è arrivato nel quinto game, e Seppi dopo il cambio di campo è stato bravo prima a confermarlo per il momentaneo 4-2 in suo favore, e poi a strappare nuovamente il servizio al suo avversario (addirittura a “zero”) con un game di risposta praticamente perfetto, che l’ha proiettato sul 5-2. Ma Berloq non ne ha voluto sapere di mollare, e incredibilmente è riuscito a recuperare i due break di svantaggio fino al 5-5, sfruttando un altro evidente passaggio a vuoto dell’azzurro.

La sfida quindi è approdata al tie-break, e sembrava fatta per Seppi quando è salito sul 6-3 con tre match-point a disposizione, ma nonostante avesse potuto contare su due servizi consecutivi l’azzurro non è riuscito a concretizzare le occasioni, e l’argentino ha compiuto un’altra rimonta fino al 6-6, tra l’entusiasmo dei propri tifosi. Poi però, dopo il cambio di campo, l’azzurro è stato bravo a non perdere la testa e a procurarsi un’altra chance con un bellissimo dritto ad uscire, e stavolta è riuscito a chiudere i conti 8 punti a 6 conquistando il quarto set e soprattutto il successo che ha regalato all’Italia il punto del 2-0 sull’Argentina.

(Nella foto Andreas Seppi – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “COPPA DAVIS, SEPPI REGALA ALL'ITALIA IL 2-0”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.