COPPA DAVIS, SEPPI REGALA ALL’ITALIA IL 2-0

L'azzurro, sceso in campo al posto di Fognini, ha battuto Carlos Berloq in quattro set e la squadra di capitan Barazzutti si prepara per la sfida di doppio con la possibilità di portare a casa la qualificazione

TENNIS – Non poteva sognare una giornata di esordio migliore l’Italia di Coppa Davis nella sfida di primo turno del World Group che la vede in campo a Buenos Aires contro l’Argentina. Dopo la bella vittoria di Paolo Lorenzi nel primo singolare infatti, è arrivato anche il punto del 2-0, anche se a portarlo a casa non è stato Fabio Fognini come da copione annunciato. Il ligure infatti è stato fermato da una gastroenterite, e al suo posto è sceso in campo Andreas Seppi, che nonostante qualche passaggio a vuoto di troppo (nel terzo parziale e nella parte finale del quarto) ha fatto suo in quattro set il match contro Carlos Berloq (6-1 6-2 1-6 7-6 il punteggio finale), regalando al team azzurro il doppio vantaggio.

LA PARTITA

Nel primo set l’azzurro è partito benissimo, ha spinto molto da fondo campo e in pochi minuti è salito sul 4-1 con due break di vantaggio, ma subito dopo ha dovuto salvare due palle break (di cui due consecutive sul 15-40) prima di venire a capo di un game piuttosto complicato, grazie a due ottime prime di servizio e ad un dritto all’incrocio delle linee che ha annullato la seconda delle chance avute dall’argentino. Quindi, nel settimo gioco, molto combattuto e risolto solo ai vantaggi, Seppi si è procurato tre set-point, tutti annullati da Berloq grazie ad un paio di prime molto efficaci e a un rovescio lungo linea da applausi, ma alla quarta opportunità l’azzurro ha chiuso i conti sul 6-1.

E all’inizio del secondo parziale Seppi ha continuato a spingere molto bene con i colpi da fondo campo, ha ottenuto subito un altro break e si è portato rapidamente prima  sul 3-0 e poi sul 4-1. Quindi, nel settimo game, l’argentino ha provato a reagire sfruttando anche il sostegno del pubblico di casa, ma l’azzurro è stato bravo a salvare due palle break e a conservare un turno di battuta molto lungo e tirato, per poi sfruttare l’inerzia positiva costruita con il 5-2 grazie ad un gioco di risposta quasi perfetto, che gli ha consegnato il set sul 6-2.

Nel terzo set però Berloq ha provato a reagire, e c’è riuscito ottenendo il suo primo break dell’incontro, sfruttando la terza opportunità dopo che Seppi era stato bravo a salvarsi momentaneamente dal 15-40. E nel quinto gioco l’argentino ha addirittura allungato sul 4-1 strappando nuovamente la battuta all’azzurro, molto più falloso e meno efficace da fondo campo rispetto ai primi due parziali, al punto da cedere nettamente il parziale sul 6-1 dopo altri due game pieni di errori gratuiti che hanno esaltato la grinta di Berloq.

Nel quarto parziale quindi Seppi ha provato a spingere nuovamente sull’acceleratore, procurandosi immediatamente una importante palla break, ma l’argentino è riuscito a salvarsi anche grazie ad un errore dell’azzurro che, sul 40-40, non ha trasformato un comodo appoggio al volo con il quale avrebbe messo in tasca un’altra chance per strappare il servizio al suo avversario. Il break però è arrivato nel quinto game, e Seppi dopo il cambio di campo è stato bravo prima a confermarlo per il momentaneo 4-2 in suo favore, e poi a strappare nuovamente il servizio al suo avversario (addirittura a “zero”) con un game di risposta praticamente perfetto, che l’ha proiettato sul 5-2. Ma Berloq non ne ha voluto sapere di mollare, e incredibilmente è riuscito a recuperare i due break di svantaggio fino al 5-5, sfruttando un altro evidente passaggio a vuoto dell’azzurro.

La sfida quindi è approdata al tie-break, e sembrava fatta per Seppi quando è salito sul 6-3 con tre match-point a disposizione, ma nonostante avesse potuto contare su due servizi consecutivi l’azzurro non è riuscito a concretizzare le occasioni, e l’argentino ha compiuto un’altra rimonta fino al 6-6, tra l’entusiasmo dei propri tifosi. Poi però, dopo il cambio di campo, l’azzurro è stato bravo a non perdere la testa e a procurarsi un’altra chance con un bellissimo dritto ad uscire, e stavolta è riuscito a chiudere i conti 8 punti a 6 conquistando il quarto set e soprattutto il successo che ha regalato all’Italia il punto del 2-0 sull’Argentina.

(Nella foto Andreas Seppi – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “COPPA DAVIS, SEPPI REGALA ALL'ITALIA IL 2-0”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.