COPPA DAVIS: SUPREMAZIA AUSTRALIA, GRANDE KYRGIOS…

Nell'ultima giornata di Coppa Davis, hanno confermato il loro accesso alle semifinali Francia e Serbia. La prossima avversaria del Belgio sarà invece l'Australia che, grazie a Kyrgios, ha sconfitto gli Stati Uniti..

Tennis – Dopo il risultato scontato di Serbia e Francia, le quali si erano già qualificate nella serata di ieri, arriva anche la conferma della supremazia australiana.

L’Australia dell’ex numero 1 ATP, Lleyton Hewitt, ha infatti abbattuto i cugini americani capitanati da Jim Courier 3-2. Protagonista assoluto del trionfo australiano è stato Nick Kyrgios che ha abbattuto Sam Querrey 7-6(4) 6-3 6-4, confermando la supremazia della sua nazione difronte al pubblico di Brisbane.

Non esiste onore più grande che indossare la maglia verde e oro – ha dichiarato capitan Hewitt che ha conquistato l’insalatiera d’argento nel 1999 e nel 2003, oltre a detenere il record di partecipazioni con 16 edizioni e 37 incontri. Non potrei essere più fiero dei miei ragazzi, hanno lavorato duramente mettendo cuore e anima per la squadra, ovviamente assieme all’intero staff..perché è questo che fa l’Australia“.

L’Australia arriva alla sua seconda semifinale in tre anni e affronterà il Belgio di Van Herck.

Nello specifico, i risultati di Australia-Stati Uniti: N. Kyrgios b. S. Querrey 7-6 6-3 6-4, J. Isner b. S. Groth 7-6 6-3.

Per quanto riguarda gli incontri “forzati” di Serbia e Francia: Serbia-Spagna 4-1 (D. Lajovic b. J. Munar 2-6 6-1 6-4, A. Ramos-Vinolas b. N. Zimonjic 6-2 6-1), Francia-Gran Bretagna 4-1 (D. Evans b. J. Benneteau 6-1 6-2, J. Chardy b. K. Edmund 6-4 6-4).


Nessun Commento per “COPPA DAVIS: SUPREMAZIA AUSTRALIA, GRANDE KYRGIOS...”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora