DAVIS, WORLD GROUP: TUTTI I RISULTATI DEL DOPPIO

Tutti i risultati degli incontri di doppio nel primo turno di Coppa Davis

Tennis. Il sabato è storicamente riservato agli incontri di doppio, così sarà anche per questo primo turno del tabellone principale nel World Group di Coppa Davis 2017. Tante sfide interessanti, fra cui anche quella dell’Italia che bene è partita contro i campion in carica dell’Argentina. Scopriamo tutti gli incontri e come è andata.

La Germania guidata dagli Zverev affronta il doppio contro il Belgio campione nel 2015 sul risultato di 1-1, delicata dunque la sfida che opporrà Zverev A.-Zverev M. a Bemelmans-De Loore. La sfida è intensa ed equilibrata, ma è a sorpresa la coppia belga che si porta avanti di ben due set con lo score di 6-3, 7-6(3). E’ veemente la reazione dei fratelli tedeschi che tirano fuori una grande rimonta che si concretizza a seguito di un doppio 6-4 che porta il match al quinto. Ma nel quinto gioco arriva il break dei belgi che porta la coppia sfavorita sul 4-2. E’ il colpo del ko, il set si chiude 6-3 consegnando ai fratelli Zverev una sconfitta inattesa e pericolosa ai fini della qualificazione.

La favoritissima Spagna contro la Croazia giunge al doppio sorprendentemente sul risultato di pareggio, dopo l’inaspettata sconfitta di ieri di Carreno Busta contro Skugor. Feliciano e Marc Lopez proveranno a rivendicare la loro supremazia a cospetto di Mektic-draganja. Il primo set è più faticato del previsto, vinto solo al tie-break dagli iberici per 8-6. Ma il comune denominatore è questo, si arriva sempre sei pari per i primi tre set, i successivi due però sono a favore, a sorpresa, dei croati. Prima 9-7, poi 7-5 ed ecco che la Spagna è sotto 2-1. Dopo lunghe lotte serrate però i Lopez rialzano la testa e con un doppio break portano il match al quinto con un netto 6-2. Ma nel quinto gioco dell’ultimo set arriva il break decisivo dei belgi che a sorpresa portano a casa il punto che fa sperare in una clamorosa qualificazione.

Ultima chiamata per la Russia, dopo le due prevedibili sberle prese dalla Serbia di Djokovic. Questa sera tocca a Kravchuk-Kuznetsov sconfiggere e riaprire il match contro Troicki-Zimonjic, impresa non facile. Partono forti i serbi che vincono il primo parziale per 6-3. Il secondo è più combattuto, lo vincono ancora i serbi 7-3 al tie-break. Finalmente c’è la reazione dei russi che questa volta portano loro a casa il set 7-6(5). Il 6-4 nel quarto set chiude però match e qualificazione, la Serbia vola ai quarti.

Una Gran Bretagna priva di Murray sfida il Canada senza Raonic, sul risultato di 1-1. Il doppio vedrà Murray J.-Ingolt sfidare Nestor-Pospisil in quello che è forse il match più tecnico ed interessante di giornata. Primo set equilibrato, fino al tie-break vinto dagli inglesi 7-1. ANche il secondo set è equilibrato ma stavolta o è anche il tie-break, che però vede aggiudicarselo i canadesi per 7-3.

Proveranno il colpo del ko i favoritissimi Stati Uniti, già avanti di 2-0 contro la povera Svizzera priva di Federer e Wawrinka. Querrey-Johnson sfidano Bossel-Bellier per il 3-0 finale e preventivato.


Nessun Commento per “DAVIS, WORLD GROUP: TUTTI I RISULTATI DEL DOPPIO”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.