EVGENIJ KAFELNIKOV IL PRIMO RUSSO SULLA “LUNA”….

43 anni e non sentirli per Evgenij Kafelnikov, il giocatore che riuscì a portare la Russia al settimo cielo, tra titoli ATP e Coppa Davis...

Tennis – Evgenij Kafelnikov è stato il primo russo a raggiungere l’apice ATP: il 3 maggio del 1999, infatti, ottenne il primato nella classifica mondiale, dopo aver raggiunto la quarta posizione nel doppio.

Nella sua brillante carriera è riuscito ad ottenere ben due titoli del Grand Slam: Australian Open 1999 e Roland Garros 1996. Per quanto riguarda, invece, gli altri major arrivò ai quarti di finale di Wimbledon nel 1995 e la semifinale degli US Open sia nel 1999 e nel 2001.

Nato nel 1974, Kafelnikov passò al professionismo nel 1992 ottenendo la sua prima vittoria in assoluto al torneo di Adelaide nel lontano 1994 e poi 26 titoli sul groppone. Inoltre, riuscì a vincere negli anni 2000 la medaglia d’oro di Sydney, battendo in finale Tommy Haas con l’epica vittoria di 7-6 3-6 6-2 4-6 6-3.

Evgenij ha portato la sua patria al trionfo in Coppa Davis, per la prima volta in assoluto, nel 2002 contro la Francia 3-2. Il russo ex numero 1 mondiale è stato anche uno dei protagonisti della partita, a quell’epoca nel 2013, più lunga nella storia del doppio, sempre di Coppa Davis, assieme a Marat Safin contro l’Argentina, partita durata ben 6 ore 20 minuti col punteggio di 4-6 4-6 7-5 6-3 17-19.

Ritiratosi dalla carriera agonistica nel 2004, è diventato un giocatore di poker professionista, partecipando alle World Series of Poker nel 2005 e dal 2008 partecipa all’ATP Champions World Tour. A marzo 2016 entrò nella bufera mediatica a causa della troppa magrezza della figlia Alesya, all’epoca 17enne, e modella di professione: il campione infatti se la prese principalmente con i followers della ragazza che la incitavano ad essere più magra.

Un giocatore con la testa sulle spalle, un giocatore con carisma e pazienza, un giocatore a 360°….auguri Kafelnikov!


Nessun Commento per “EVGENIJ KAFELNIKOV IL PRIMO RUSSO SULLA "LUNA"....”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.