EVGENIJ KAFELNIKOV IL PRIMO RUSSO SULLA “LUNA”….

43 anni e non sentirli per Evgenij Kafelnikov, il giocatore che riuscì a portare la Russia al settimo cielo, tra titoli ATP e Coppa Davis...

Tennis – Evgenij Kafelnikov è stato il primo russo a raggiungere l’apice ATP: il 3 maggio del 1999, infatti, ottenne il primato nella classifica mondiale, dopo aver raggiunto la quarta posizione nel doppio.

Nella sua brillante carriera è riuscito ad ottenere ben due titoli del Grand Slam: Australian Open 1999 e Roland Garros 1996. Per quanto riguarda, invece, gli altri major arrivò ai quarti di finale di Wimbledon nel 1995 e la semifinale degli US Open sia nel 1999 e nel 2001.

Nato nel 1974, Kafelnikov passò al professionismo nel 1992 ottenendo la sua prima vittoria in assoluto al torneo di Adelaide nel lontano 1994 e poi 26 titoli sul groppone. Inoltre, riuscì a vincere negli anni 2000 la medaglia d’oro di Sydney, battendo in finale Tommy Haas con l’epica vittoria di 7-6 3-6 6-2 4-6 6-3.

Evgenij ha portato la sua patria al trionfo in Coppa Davis, per la prima volta in assoluto, nel 2002 contro la Francia 3-2. Il russo ex numero 1 mondiale è stato anche uno dei protagonisti della partita, a quell’epoca nel 2013, più lunga nella storia del doppio, sempre di Coppa Davis, assieme a Marat Safin contro l’Argentina, partita durata ben 6 ore 20 minuti col punteggio di 4-6 4-6 7-5 6-3 17-19.

Ritiratosi dalla carriera agonistica nel 2004, è diventato un giocatore di poker professionista, partecipando alle World Series of Poker nel 2005 e dal 2008 partecipa all’ATP Champions World Tour. A marzo 2016 entrò nella bufera mediatica a causa della troppa magrezza della figlia Alesya, all’epoca 17enne, e modella di professione: il campione infatti se la prese principalmente con i followers della ragazza che la incitavano ad essere più magra.

Un giocatore con la testa sulle spalle, un giocatore con carisma e pazienza, un giocatore a 360°….auguri Kafelnikov!


Nessun Commento per “EVGENIJ KAFELNIKOV IL PRIMO RUSSO SULLA "LUNA"....”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora