FED CUP, LA ERRANI LOTTA E REGALA IL PUNTO DELLA VITTORIA ALL’ITALIA

Termina con il primo singolare la sfida di Fed Cup per l'Italia contro Taiwan: Sara Errani porta a casa il 3-0 nella seconda giornata a Barletta contro Ya-hsuan Lee.

Tennis. L’Italia c’è: a Barletta la squadra di Tathiana Garbin evita l’esclusione anche dal World Group II e ora attende di sapere se tornerà addirittura tra le prime file del gruppo principale. Dopo il 2-0 di ieri, arriva il punto decisivo grazie alla vittoria in tre set di Sara Errani contro Ya-hsuan Lee (6-3, 2-6, 3-6).

Il match. Parte l’Italia al servizio con una Sara Errani visibilmente tesa che subisce il break iniziale a zero. Anche la tennista di Taiwan parte però con difficoltà alla battuta, commettendo due doppi falli e subendo anche lei il break nel secondo gioco del match. È momentaneamente lento il gioco in questi primi scambi che vedono imporsi con più facilità la 21enne taiwanese, contro l’azzurra ancora alla ricerca del giusto ritmo. Non si fa attendere troppo però la portabandiera della squadra di Tathiana Garbin che sotto con il punteggio per 3 giochi a 1 riesce a riportare in parità il parziale. È proprio sul 3 pari però che si decide il set: la Errani perde il game di servizio, nonostante le tre palle-break annullate. La Lee tiene, al contrario, il suo game di battuta guadagnandosi la possibilità di chiudere subito il parziale sul 5-3. Qui Sara subisce l’ulteriore break che consegna alla squadra taiwanese il primo parziale.

Si riparte dal secondo set: il match sembra girare ancora in favore della Lee, con una Errani che non lascia però troppo margine. Il momento della parità e del consecutivo sorpasso infatti arriva: Sara sul 2 pari conquista il break del 3-2 che riporta fiducia nell’azzurra e tra gli spalti dello stadio di Barletta. Qui è ancora la Errani a confermare il break: ora è lei a comandare lo scambio, con colpi più profondi e meno errori. La taiwanese dall’altra parte fatica negli spostamenti laterali e sul 4-2 arriva l’ulteriore break per l’Italia. Il vantaggio permette all’azzurra di giocare con meno tensione e vincere il secondo parziale.

Si decide tutto al terzo set. Nel primo gioco la Lee perde il terzo game di servizio consecutivo e lascia scivolare l’incontro nelle mani dell’Italia. Sara rimane concentrata: il match ora è completamente a suo favore, con 4 giochi a 0. La taiwanese però tira fuori l’orgoglio e spunta almeno un game, da cui inizia la rimonta. Sul 4-1, l’intensità degli scambi cambia: la Errani è costretta a rimanere in difesa a fondo campo contro i colpi profondi della Lee, scossa dal torpore. Si arriva al 4-3, l’azzurra tiene l’importante game dei servizio non permettendo alla taiwanese di ricucire definitivamente lo strappo. Sul 5-3 la tensione sale tra la panchina azzurra e sugli spalti: sul 30 pari, la Errani si guadagna un match-point recuperando una palla smorzata della Lee. La taiwanese però lo annulla, allungando ancora il game. Sulla seconda parità, il rovescio della Lee finisce a rete regalando un ulteriore match-point all’Italia, che è quello buono per chiudere la partita.

“Sapevo che non sarebbe stato un match semplice, lei ha giocato molto bene -ha dichiarato la Errani dopo la vittoria- L’unica cosa che contava oggi era vincere, avrei voluto giocare meglio, ma faticavo a far uscire la palla dalle corde; ma in fondo l’importante era portare a casa la vittoria. Prossimo torneo per me sarà Istanbul, poi forse Madrid e sicuramente Roma”.

A commentare il match è stata anche il capitano Tathiana Garbin, orgogliosa del risultato: “Le condizioni erano difficili, perché c’era molto vento. L’avversaria non aveva chiaramente nulla da perdere, ma Sara è stata brava a calmarsi e dare tutto nel terzo set. Io ho cercato di tranquillizzarla nei momenti di tensione, però sono cose che succedono; le ho solo chiesto di tirare fuori la giusta energia”.


Nessun Commento per “FED CUP, LA ERRANI LOTTA E REGALA IL PUNTO DELLA VITTORIA ALL'ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • FED CUP: ITALIA E TAIWAN..CHI È COSTUI? Sarà il Taiwan il prossimo avversario dell'Italia di Fed Cup: la sfida tra le due compagini si terrà il 22-23 Aprile in casa asiatica
  • FED CUP, RIMONTA FRANCIA, ITALIA ELIMINATA Grandissima impresa della squadra francese, che a Genova recupera uno svantaggio di 2-0 e si impone per 3-2. Caroline Garcia e Kiki Mladenovic, dopo aver vinto i due singolari contro […]
  • PETRA RIACCENDE LA REP.CECA Dopo un lunghissimo ritardo per pioggia Petra Kvitova ridà speranza alla Rep. Ceca e in rimonta supera Sara Errani per 2-6 6-2 6-0. L'italia conduce adesso 2-1, ma l'oscurità rimanda tutto a domani
  • FED CUP, PARITÀ TRA ITALIA E USA TENNIS - Sara Errani vince il primo match nei quarti di finale di Fed Cup annichilendo Jamie Hampton in 62 minuti di gioco. 6-2, 6-1 il risultato finale. Partita mai in discussione, con […]
  • SOLIDA ITALIA, GRANDE KNAPP. SI VA IN SEMIFINALE TENNIS - Grande doppietta di Barazzutti che dopo i quarti centrati in Davis trova anche una meritatissima semifinale con le sue ragazze di Fed Cup. Decisiva a Cleveland la vittoria di oggi […]
  • SPAREGGIO FED CUP, SORTEGGIO AMARO: SARA’ SPAGNA-ITALIA Appena uscito il sorteggio di Fed Cup, lo spareggio che dovrà affrontare l'Italia per evitare un'incredibile retrocessione

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.