FED CUP, ITALIA-SLOVACCHIA: L’ESORDIO DELLA GARBIN

Si giocherà a Forlì il prossimo febbraio il match che segna l'esordio della Garbin alla guida della selezione di Fed Cup

Tennis. Sarà un appuntamento storico quello del prossimo febbraio per la selezione femminile italiana di tennis. Dopo anni di presenze e trionfi in Fed Cup infatti sulla panchina italiana non siederà più Corrado Barazzutti, che resterà alla guida della Coppa Davis, bensì l’ex tennista azzurra Tathiana Garbin.

L’occasione sarà delicata, la sfida del tabellone II del World Group contro la temibile Slovacchia, che tra le proprie fila dovrebbe schierare l’ex finalista degli Australian Open Dominika Cibulkova. Una sfida cruciale per il neo capitano di Fed Cup, utile a risalire subito nel tabellone principale, che compete alla Nazionale più medagliata e decorata degli ultimi 10 anni.

Quest’oggi a Forlì in conferenza stampa saranno presenti il nuovo e il vecchio Capitano della squadra, con il sindaco della città Davide Drei per presentare l’appuntamento che si svolgerà l’11 e 12 febbraio 2017 presso il PalaGalassi su terra rossa indoor. Presente alle 11.30 in sala stampa anche l’assessore allo sport Sara Samori.


Nessun Commento per “FED CUP, ITALIA-SLOVACCHIA: L'ESORDIO DELLA GARBIN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.