FERRER FA POKER AD AUCKLAND, TOMIC SI AGGIUDICA SYDNEY

Lo spagnolo batte Kohlschreiber ad Auckland e si impone così per la quarta volta in questo torneo. Prima vittoria nel circuito maggiore per Tomic, che a Sydney ha la meglio su Anderson

Tennis – Australia. Unico top ten presente nei due tornei di avvicinamento all’Australian Open, David Ferrer inizia il 2013 nel migliore dei modi trionfando all’Heineken Open di Auckland (Hard, $433.400) e lo fa eguagliando il record di quattro vittorie di Roy Emerson nel torneo. Il campione australiano aveva addirittura mandato un’email allo spagnolo durante la settimana per augurargli buona fortuna per il titolo.

L’inizio del match però è tutt’altro che scontato e nel primo set “Ferru” fatica non poco per avere la meglio sul suo avversario, Philipp Kohlschreiber, già vincitore del torneo nel 2008. Molto bassa la percentuale al servizio dello spagnolo (66% contro il 72% dell’avversario) e numerose le palle break concesse da entrambi (4 da Ferrer, 8 da Kohlschreiber). Il set si chiude 7-5 al tie-break in favore dello spagnolo.

Altra storia è il secondo set dove Ferrer migliora al servizio (82% di prime ed un 71% di punti vinti con esse) e non concede neanche una palla break all’avversario che invece scende al 54% sulle prime, trasformate in punti solo la metà delle volte. Gioco facile per “Ferru” che chiude agevolmente 6-1 e si aggiudica il torneo per la quarta volta, la terza consecutiva.

Voglio godermi questo momento”, ha detto lo spagnolo, ”perché è davvero speciale per me, è un nuovo record per la mia carriera. E domani andrò a Melbourne per continuare gli allenamenti”. Precisa anche l’analisi di Kohlschreiber: “Ho iniziato bene ma è davvero difficile giocare contro David perché non si arrende mai. Dopo aver vinto il primo set non ha sbagliato più nulla, il secondo set è la prova di quanto sia troppo forte. Nonostante tutto, è stata una grande settimana”.

Anche l’Apia International di Sydney (Hard, $436.630) ha un vincitore: è Bernard Tomic che trionfa su Kevin Anderson (6-3, 6(2)-7, 6-3) iniziando così alla grande il suo 2013. Piuttosto deludente nell’anno passato, l’australiano si aggiudica il suo primo torneo ATP, ottimo viatico per una stagione che potrebbe rappresentare la conferma del suo talento finora poco espresso.

Primo set piuttosto solido da parte di Bernard, nessuna palla break concessa al suo avversario. Più equilibrato il secondo con Anderson che vince tutti i punti sulle prime di servizio ed il calo evidente di Tomic (le prime scendono dal 74% al 63%). Tie break portato a casa in modo molto netto dal sudafricano (7-2) e partita che giunge al terzo set che è sostanzialmente una fotocopia del primo, anche nelle percentuali di servizio. Bernard torna a non concedere palle break mentre l’avversario gliene serve 7 salvandone 6. Ora Bernard Tomic si presenta al meglio per l’Australian Open e va tenuto d’occhio: potrebbe essere l’avversario di Roger Federer al terzo turno.

“E’ una bellissima sensazione”, ha detto Tomic, “Ora che so cosa si prova a vincere un torneo posso dire che è la sensazione più bella al mondo. Non mi posso fermare ora, devo continuare a giocare il tennis che ho giocato questa settimana. So che potrei vincere molto di più se riuscissi a frenare la mia personalità”.

E’ terminato anche il Moorilla Hobart International (Hard, $235.000) dove la russa Elena Vesnina ha battuto la detentrice del titolo, la tedesca Mona Barthel per 6-3, 6-4.

 

Heineken Open, Auckland

Singles – Final
[1] D Ferrer (ESP) d [2] P Kohlschreiber (GER) 7-6(5), 6-1

Apia International Open, Sydney
Singles – Final
B Tomic (AUS) d K Anderson (RSA) vs  6-3, 6(2)-7, 6-3
Moorilla Hobart International
Singles – Final
E Vesnina (RUS) d [9] M Barthel (GER) 6-3 6-4

Nessun Commento per “FERRER FA POKER AD AUCKLAND, TOMIC SI AGGIUDICA SYDNEY”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.