FRANCESCA, CHE FATICA!

A Miami la Schiavone deve sudare per eliminare la coriacea Dominguez-Lino. Avanti Clijsters in tre set, Radwanska, Bartoli, Ivanovic e Pennetta-Dulko in doppio.

Miami (USA) 27 Marzo 2011 – Appeso alle sole mani di Francesca Schiavone, il tricolore vola negli ottavi finali di Miami. Ma la corsa non è stata agevole come il nome dell’avversaria, Lourdes Dominguez-Lino, poteva lasciare sperare. La piccola regolarista spagnola sta vivendo un ottimo momento che  l’ha riportata intorno alla cinquantesima posizione mondiale, ed oggi ha dimostrato alla campionessa di Parigi che queste posizioni non sono certo immeritate, come testimoniato dal 6-4 7-6(2) necessario a Francesca per superare il turno.

Francesca al momento giusto. Il primo set, come del resto tutto il match, non è stato particolarmente legato ai turni di servizio, con cinque break in dieci games (al termine del match la spagnola avrà vinto tanti game sul servizio di Francesca quanti sul proprio). Francesca ha fatto la differenza proprio nel momento decisivo, dopo un inizio decisamente in tono minore. Sotto di un break sul 3-4, la nostra campionessa ha tirato fuori le unghie ed ha piazzato due break per chiudere il set per 6-4.

Un’altra scalata vincente. Nonostante le sue doti mentali, Francesca non sfrutta l’inerzia del primo set ed inizia malissimo la seconda partita, crollando 0-3 senza neanche combattere. Il primo atto di un set altalenante in cui la nostra prima recupera lo svantaggio e vola 5-3, ma solo per subire un nuovo 0-3 che manda la spagnola a servire per il set sul 5-6. Ancora una volta il match cambia volto, con Francesca che realizza il controbreak. Il tie-break arriva a spezzare l’altalena di punteggio e, per una volta, non ci sono troppi sussulti. La nostra sale subito 3-0 e poi controlla sempre il punteggio fino al 7-2 finale che chiude un match decisamente insidioso.

Ora la Radwanska. Negli ottavi di finale Francesca Schiavone affronterà la maggiore delle sorelle Radwanska, Agnieszka, in un match che rispetta a pieno le gerarchie del ranking (la polacca è numero 9, Francesca 4). La notizia è ottima per Francesca, che vanta un 4-0 nei precedenti con la ragazzona di Cracovia. Agnieszka ha oggi eliminato Maria Kirilenko per 7-6(2) 6-3.

Kim alla distanza. Fatica anche Kim Clijsters, numero 2 del mondo e del tabellone contro l’altra iberica Maria Josè Martinez-Sanchez. La belga riesce a prevalere solo per 6-4 4-6 6-3 contro la ventisettesima testa di serie dopo due ore di gioco. Negli ottavi Kim affronterà Ana Ivanovic.

Marion vola, Ana fortunata. Destino a due volti per il tennis francese. Marion Bartoli conferma la forma straordinaria palesata ad Indian Wells lasciando solo due games ad Ekaterina Makarova (6-0 6-2). Virginie Razzano parte invece bene, rifilando un netto 6-2 ad Ana Ivanovic, ma poi si ritrova sotto 6-2 3-0 nei rimanenti parziali ed alla fine si arrende ad un infortunio e lascia via libera alla serba.

Flavia e Gisela, inizio tranquillo. Inizia nel modo più semplice il torneo delle numero uno del mondo di doppio, Flavia Pennetta e Gisela Dulko, che hanno eliminato Goerges e Raymond per 6-2 6-4.


Nessun Commento per “FRANCESCA, CHE FATICA!”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2017

  • Rafael e Roger all'arrembaggio. I trionfatori dei primi due Slam stagionali vogliono entrambi Wimbledon. Lo svizzero ha saltato il Roland Garros per prepararsi al meglio proprio in vista dei Champioships, lo spagnolo invece ha vinto a Parigi e ora spera che il fisico lo assista anche a Londra..
  • I ventenni Zverev e Ostapenko incalzano. Il tedesco sta riportando risultati interessanti che per un momento gli hanno fatto agganciare la top-ten, mentre la lettone come prima vittoria sul tour si è presa il titolo del Roland Garros. Teneteli d'occhio!
  • Alex Corretja si racconta. In un'intervista esclusiva a Tennis Oggi il 43enne spagnolo, ormai brizzolato ma dal fisico integro, ricorda la sua carriera e parla del suo fenomenale connazionale Nadal.
 

Abbonati ora