GRAN FINALE AL CANOTTIERI TEVERE REMO DEI CHAMPIONSHIPS GASTRONOMICI

Oltre duecento ospiti hanno affollato la sede storica del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la premiazione di Alessandro Pazzaglia come Chef dell'Anno che, insieme al secondo classificato Egidio Longo, ha proposto un menù di altissimo livello

Roma  –  La prima edizione dei Championships Gastronomici ha chiuso in bellezza,  con un’elegante serata ospitata lo scorso venerdì 24 gennaio nel salone di rappresentanza della storica sede sociale del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo a Passeggiata di Ripetta.  Dopo le otto appassionanti gare che hanno visto gli chef di altrettanti Circoli sportivi capitolini sfidarsi a colpi di ricette, l’inedita e originale competizione gastronomica ideata da Sergio Rossi, storico direttore della rivista Tennis Oggi, ha vissuto il suo atto conclusivo nel cuore di Roma con una cerimonia che ha assegnato ufficialmente ad Alessandro Pazzaglia la corona di “Chef dell’Anno 2013”.

Un successo che Pazzaglia ha ottenuto grazie al raffinato menù di pesce servito in occasione della Gara 5, quella che ha visto protagonista l’ultracentenario Sodalizio remiero del presidente Giuseppe Lupoi, meritandosi il punteggio più alto da parte della giurìa di esperti gastronomi dell’Accademia Italiana della Cucina composta da Mario Cavazzuti, Nicola Delli Santi, Salvatore Di Giulio, Gianni Di Sorte, Giovan Battista Guerra, Raffaella Lico e Michela Rossi.  La scena della serata è stata tutta per il vincitore e per il secondo classificato Egidio Longo, lo chef del Circolo Canottieri Roma, accreditato alla vigilia dei favori del pronostico,  autore anch’egli di una eccellente performance nella Gara 6 riservata  al Sodalizio giallorosso.

Nella conviviale che ha preceduto la premiazione, i due chef  hanno deliziato gli oltre duecento intervenuti proponendo un sontuoso menù  che li ha visti interagire ai fornelli dopo essere stati amichevolmente rivali durante il torneo.  La cena si è aperta con un aperitivo a base di crocchette, frittini vegetali, mini supplì e pizzette, con spumante Opera Brut Val di Cembra.  Quindi l’antipasto, composto da un saccottino di pasta sfoglia di carciofi e salsa al pecorino,  ha fatto da preludio ai carnaroli in risotto con asparagi e zafferano mantecato con parmigiano reggiano, al filetto di manzo reale con patè d’oca e alle lamelle di tartufo con tortino di bieta e uvetta.  A chiudere, un cestino di pasta Kataifi con ananas e caramello come dessert e l’ottimo caffè della Torrefazione Paranà. Tutti i piatti sono stati arricchiti da pregiati vini Casale del Giglio, sponsor ufficiale della manifestazione insieme a Banco Desio Lazio.

Alla serata, introdotta dal numero uno del Circolo ospitante Giuseppe Lupoi e dal “patron” dei Championships Sergio Rossi, hanno partecipato anche il vicepresidente Alessandro De Paolis, il presidente del Circolo Magistrati Corte dei Conti Stefano Castiglione, il consigliere del Canottieri Roma Tommy Giordani, Simona Panelli per il Tennis Club Parioli, Giancarlo Muci del Roma Polo Club, il presidente del Circolo Casetta Bianca Massimo Passalacqua e il numero uno del New Country Club Frascati Marcello Molinari.  Presente anche Giovan Battista Guerra, in rappresentanza della giurìa di esperti gastronomi dell’Accademia Italiana della Cucina.

Al termine della cena Sergio Rossi ha officiato la cerimonia di premiazione consegnando agli otto protagonisti della competizione i rispettivi premi: attestato di qualità a Massimo Cepparulo del Circolo Casetta Bianca, Paola Fratocchi del Circolo Corte dei Conti, Luca Mancini del Salaria Sport Village e Maria Pia Santi del New Country Club Frascati. Quindi il podio, con il bronzo ex-aequo ad Andrea Mancini del Roma Polo Club e Roberto Vizzino del Tennis Club Parioli, l’argento a Egidio Longo del Circolo Canottieri Roma e, quindi, l’oro ad Alessandro Pazzaglia del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo proclamato ufficialmente Chef dell’Anno 2013 da Michela Rossi, direttore di tennis.it.

La prima edizione dei Championships Gastronomici si è dunque così conclusa nel migliore dei modi, confermando tutta la bontà dell’idea di dar vita a un evento di elevato valore culturale per valorizzare le qualità professionali degli chef dei Circoli sportivi e incentivare la fondamentale funzione aggregativa svolta dal ristorante all’interno della vita sociale di un Club. Il presidente Lupoi ha concluso la serata dando appuntamento a tutti all’edizione 2014 dei Championships Gastronomici, che Sergio Rossi ha annunciato di voler allargare anche ai Circoli delle altre quattro provincie della regione con l’obiettivo di realizzare una Guida Gastronomica (tipo Gambero Rosso) dei ristoranti dei Circoli sportivi di Roma e del Lazio.

La serata è stata ripresa dal network televisivo Rete Oro, che ne ha trasmesso uno speciale di 30 minuti.

Nella foto: lo “Chef dell’Anno” Alessandro Pazzaglia, il presidente Giuseppe Lupoi, il direttore Sergio Rossi e lo chef d’argento Egidio Longo


Nessun Commento per “GRAN FINALE AL CANOTTIERI TEVERE REMO DEI CHAMPIONSHIPS GASTRONOMICI”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora