HOUSTON: FUORI JOHN ISNER E I 35 ACE…

Eliminati i grandi big del torneo di Houston: lasciano il torneo in terra rossa John Isner, Fernando Verdasco, Sam Querrey e Feliciano Lopez...

Tennis – Eliminato Sam Querrey dal brasiliano Thomaz Bellucci in tre set: 6-4 3-6 6-3. Dopo 1 ora e 47 minuti di gioco e 17 ace, lo statunitense si è arreso ad un Bellucci più scatenato che mai riuscendo anche a conquistare la sua prima vittoria nei testa a testa, dopo la sconfitta in Coppa Davis del 2013 e Wimbledon 2016.

Esce di scena anche Fernando Verdasco che ha ceduto al numero 2 del seed, Steve Johnson, 6-2 6-4. Anche per lo statunitense è stato il primo trionfo negli scontri diretti dopo il netto 4-0 spagnolo.

Assieme a Querrey e Verdasco, un altro grande big saluta Houston: John Isner. Non sono bastati i suoi 35 ace per poter sconfiggere, dopo una lunga battaglia di 3 ore, il connazionale Escobedo piegandosi al terzo set: 7-6(6) 6(6)-7 7-6(5). Avanza, invece, il numero uno del tabellone, Jack Sock, che ha rispedito al mittente Feliciano Lopez.

Houston risultati quarti di finale: T. Bellucci b. S. Querrey 6-4 3-6 6-3, S. Johnson b. F. Verdasco 6-2 6-4, E. Escobedo b. J. Isner 7-6 6-7 7-6, J. Sock b. F. Lopez 7-6 1-6 6-4.

Stanotte, si affronteranno in semifinale: Bellucci-Escobedo e Johnson-Sock.


Nessun Commento per “HOUSTON: FUORI JOHN ISNER E I 35 ACE...”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.