IBI17, MARA SANTANGELO E IL SUO NUOVO LIBRO “MATCH POINT”

Un libro che stimola a inseguire i propri sogni, a crederci veramente, perché non si è da soli. Questo è il nuovo libro di Mara Santangelo che ha presentato ai giornalisti il suo nuovo libro "Match Point"....

Tennis – Presentato il nuovo libro di Mara Santangelo “Match Point edito da Piemme Edizioni (192 pg, 16 euro), un libro che non parla solo delle sfide dell’ex tennista azzurra ma dei sogni...sogni di chi continua a credere nelle proprie capacità e in ciò che desidera. Un libro sulla passione e sulla motivazione, doni preziosi che, se coltivati con caparbietà, sono in grado di condurci dove non immaginiamo di poter arrivare. Crederci sempre e non arrendersi mai, avere fiducia nel potere della mente, sconfiggere la paura, combinare talento e umiltà, comprendere che il vero successo è la felicità.

Con la prefazione del grande Gianni Rivera, la Santangelo invita a non perdersi mai d’animo, a non temere le nuove sfide, e propone un “allenamento quotidiano” per coltivare la fiducia in se stessi e dare sempre il meglio. 

In questo mio secondo libro – dopo 4 anni dall’uscita nel 2013 del suo primo libro “Te lo prometto” ndr – ho cercato di mettere il cuore come in ogni cosa, di aprirmi a 360°, di raccontare aneddoti della mia vita tennistica. Da quando ho appeso la racchetta al chiodo ho cominciato a studiare perché adesso è richiesto il connubio tra sport e vita manageriale, aziendale. Cercare di far riflettere i ragazzi a far riflettere quali sono i veri valori della vita, cosa può aspettare loro dopo l’esperienza scolastica, tutto ciò è possibile grazie ad un bellissimo progetto che si chiama “Allenarsi per il futuro” ha detto la campionessa di Fed Cup 2006 e la vincitrice di doppio del Roland Garros 2007.

Ed è proprio il progetto “Allenarsi per il futuro” è un progetto sviluppato dalle aziende Bosch e Randstad su tutto il territorio italiano insieme ad enti e ad istituzioni, con l’obiettivo di orientare i giovani al loro futuro. La proposta prevede incontri di  presentazione delle esperienze personali di testimonial aziendali, ricchi spunti di riflessione e di orientamento utili al percorso di studi e di lavoro da intraprendere.

All’interno del libro, che non è affatto un manuale di tennis, sono presenti testimonianze di prestigio come quelle di Maurizia Cacciatori, Igor Cassina, Sara Errani, Margherita Granbassi, Nicola Legrottaglie, Giacomo “Jack” Sintini, Bebe Vio. Quest’ultima si trova proprio nel cuore di Mara che, alle Paraolimpiadi Rio 2016, ha rappresentato la Federazione Italiana Tennis come dirigente e ha potuto così conoscere Bebe e tutti gli altri atleti, i quali le hanno trasmesso ancora di più l’importanza dei sogni e del non arrendersi mai.

Ho parlato a lungo con Bebe e la sua famiglia, ho vissuto delle emozioni fortissime e mi sono sentita estremamente fortunata. Vedi questi ragazzi con dei traumi gravissimi, ma con un  sorriso, una forza e una determinazione indescrivibile. Ho voluto riprendere proprio una frase di Bebe che continuava a ripetere sempre “la vita è una figata” Una ragazza che ha sempre creduto nel suo sogno e che ha lasciato davvero un segno nel mio cuore” ha dichiarato Mara.

 

 

 


Nessun Commento per “IBI17, MARA SANTANGELO E IL SUO NUOVO LIBRO "MATCH POINT"”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.