SEPPI A CACCIA DEL BIS

Andreas è il campione in carica a Eastbourne, ma il favorito è Gasquet. Ferrer numero 1 in Olanda

Prosegue con gli appuntamenti di Eastbourne e ‘s-Hertogenbosch la mini-stagione sull’erba europea, propedeutica al terzo slam stagionale, quello di Wimbledon. In programma due tornei con la formula combined. Assenti quasi tutti i migliori, che preferiscono riposarsi in vista del major londinese. In Gran Bretagna il numero 1 è il francese Richard Gasquet, in Olanda lo spagnolo David Ferrer. Vediamo la storia dei due tornei, l’entry-list e l’anticipazione dei possibili protagonisti.

ATP EASTBOURNE

Ieri – L’AEGON International ha cambiato sede tre volte nel corso delle 22 edizioni precedenti: dal 1990 al 1994 si è giocato a Manchester, dal 1995 al 2009 a Nottingham e dal 2010, quando è diventato combined, si disputa a Eastbourne. Si tratta di un torneo che ha cambiato spesso padrone, tanto che gli unici due tennisti capaci di confermarsi campioni sono stati Richard Gasquet (nel biennio 2005/06) e Ivo Karlovic (2007/08). Hanno concesso il bis, ma in edizioni distanti tra loro, anche l’anglo-canadese Greg Rusedski e lo svedese Jonas Bjorkman. In doppio record di titoli per la coppia israeliana Erlich-Ram e per lo statunitense Patrick Galbraith, con tre diversi partner.

Oggi – Sono tutte comprese tra i primi 40 delmondo le otto teste di serie ma c’è un solo Top-20 ai nastri di partenza. Ecco il seeding: 1 Gasquet, 2 Granollers, 3 Seppi, 4 Tomic, 5 Benneteau, 6 Roddick, 7 Kohlschreiber, 8 Andujar. Per l’Italia c’è anche Fabio Fognini.

Domani – Seppi è il campione in carica ma la concorrenza non manca. Gasquet è il favorito della parte alta e non solo; il francese punta al tris e sarebbe il primo ad arrivare a tale risultato. Nella metà bassa, brutti clienti sono Llodra e lo statunitense Harrison.

ATP ‘S-HERTOGENBOSCH

Ieri – Anche sull’erba olandese va in scena l’edizione numero 23 dell’UNICEF Open. Dopo aver fatto registrare sette vincitori nei primi sette anni, dal 1997 sono iniziate le conferme. In questo senso il migliore è stato certamente l’australiano Patrick Rafter, unico ad aver vinto tre titoli e per giunta consecutivi. Due vittorie di fila anche per Sjeng Schalken e Mario Ancic, non consecutive invece per Krajicek. Dal 2007 si è tornati alla discontinuità. In doppio, insuperabili Martin Damm e Ciryl Suk, entrambi vincitori di cinque titoli (di cui quattro insieme).

Oggi – Questo il seeding olandese: 1 Ferrer, 2 Troicki, 3 Melzer, 4 Haase, 5 Giraldo, 6 Nieminen, 7 Bogomolov, 8 Kubot. Tre gli italiani in gara, di cui due si affronteranno al primo turno (Cipolla e Starace) mentre Lorenzi debutterà con il croato Dodig..

Domani – David Ferrer ha già vinto questo torneo e, pur non essendo l’erba la preferita tra le superfici, ha mostrato buon adattamento. Tursunov è il campione in carica e potrebbe ripetersi; buone chance anche per Sela, Muller e Oliver Rochus.

EASTBOURNE – ALBO D’ORO

1990  P.Sampras-G.Bloom  76 76    Kratzmann-Stoltenberg

1991  G.Ivanisevic-P.Sampras  64 64    Camporese-Ivanisevic

1992  J.Eltingh-M.Washington  63 64    Galbraith-Macpherson

1993  J.Stoltenberg-W.Masur  61 63    Flach-Leach

1994  P.Rafter-W.Ferreira  76 76    Leach-Visser

1995  J.Frana-T.Woodbridge  76 63    Jensen-Jensen

1996  J.Siemerink-S.Stolle  63 76    Petchey-Sapsford

1997  G.Rusedski-K.Kucera  64 75    E.Ferreira-Galbraith

1998  J.Bjorkman-B.Black  63 62    Gimelstob-Talbot

1999  C.Pioline-K.Ullyett  63 75    Galbraith-Gimelstob

2000  S.Grosjean-B.Black  76 63    Johnson-Norval

2001  T.Johansson-H.Levy  75 63    Johnson-Palmer

2002  J.Bjorkman-W.Arthurs  62 67 62    M.Bryan-Knowles

2003  G.Rusedski-M.Fish  63 62    Bryan-Bryan

2004  P.Srichapan-T.Johansson  16 76 63    Hanley-Woodbridge

2005  R.Gasquet-M.Mirnyi  62 63    Erlich-Ram

2006  R.Gasquet-J.Bjorkman  64 63    Erlich-Ram

2007  I.Karlovic-A.Clement  36 64 64    Butorac-J.Murray

2008  I.Karlovic-F.Verdasco  75 67 76    Soares-Ullyett

2009  D.Tursunov-F.Dancevic  63 76    Fyrstenberg-Matkowski

2010  M.Llodra-G.Garcia Lopez  75 62    Fyrstenberg-Matkowski

2011  A.Seppi-J.Tipsarevic 76 36 53 rit.    Erlich-Ram

‘S-HERTOGENBOSCH – ALBO D’ORO

1990  A.Mansodrf-A.Volkov  63 76    Hlasek-Stich

1991  C.Saceanu-M.Schapers  61 36 75    Davids-Haarhuis

1992  M.Stich-J.Stark  64 75    Grabb-Reneberg

1993  A.Boetsch-W.Masur  36 63 63    P.McEnroe-Stark

1994  R.Krajicek-K.Braasch  63 64    Noteboom-Wibier

1995  K.Kucera-A.Jarryd  76 76    Krajicek-Siemerink

1996  R.Reneberg-S.Simian  64 60    Kilderry-Vizner

1997  R.Krajicek-G.Raoux  64 76    Eltingh-Haarhuis

1998  P.Rafter-M.Damm  76 62    Raoux-Siemerink

1999  P.Rafter-A.Pavel  36 76 64    Paes-Siemerink

2000  P.Rafter-N.Escude  61 63    Damm-Suk

2001  L.Hewitt-G.Cañas  63 64    Harrhuis-Schalken

2002  S.Schalken-A.Clement  36 63 62    Damm-Suk

2003  S.Schalken-A.Clement  63 64    Damm-Suk

2004  M.Llodra-G.Coria  63 64    Damm-Suk

2005  M.Ancic-M.Llodra  75 64    Suk-Vizner

2006  M.Ancic-J.Hernych  60 57 75    Damm-Paes

2007  I.Ljubicic-P.Wessels  76 46 76    Coetzee-Wassen

2008  D.Ferrer-M.Gicquel  64 62    Ancic-Melzer

2009  B.Becker-R.Sluiter  75 63    Moodie-Norman

2010  S.Stakhovsky-J.Tipsarevic  63 60    Lindstedt-Tecau

2011  D.Tursunov-I.Dodig  63 62    Bracciali-Cermak


Nessun Commento per “SEPPI A CACCIA DEL BIS”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora