SCHIAVONE, SEMAFORO VERDE

Francesca può riscattare a Birmingham la delusione del Roland Garros. In Inghilterra anche Vinci e Brianti. A Bad Gastein appendice su terra rossa

Spenti gli echi terraioli del Roland Garros, il circuito WTA si sposta sull’erba di Birmingham ma si concede un’ulteriore appendice sul rosso austriaco di Bad Gastein. Si tratta di due tornei minori e non ci sarà in campo nemmeno una top-10.

BIRMINGHAM

Ieri – Il torneo si disputa sull’erba dell’Edgbaston Priory Club di Birmingham dal 1982 e quest’anno assegnerà il trentesimo titolo, perché nell’edizione del 1998 la pioggia impedì la disputa delle semifinali e il trofeo rimase in bacheca. L’albo d’oro è ricco di nomi importanti e la statunitense Pam Shriver detiene il record di successi in singolare (4, conquistati consecutivamente). Nessuno ha fatto come la sovietica Larissa Savchenko in doppio: 5 titoli, di cui 3 con la connazionale Zvereva. Qui Maria Sharapova ha conquistato, nel 2004, il primo dei suoi 27 titoli; la russa ha concesso il bis l’anno successivo e poi ha perso due finali (2007 e 2010).

Oggi – Queste nell’ordine le prime otto teste di serie del tabellone inglese: 1 Schiavone, 2 Lisicki, 3 Hantuchova, 4 Vinci, 5 Jankovic, 6 Barthel, 7 Mchale, 8 Makarova. Per l’Italia in tabellone anche Alberta Brianti, che debutterà contro la francese Virginie Razzano.

Domani – La favorita è la campionessa uscente Sabine Lisicki, che però non si è ancora pienamente ristabilita dall’ultimo infortunio. Anche le nostre ragazze hanno le loro chance ed è un peccato che la Brianti, in caso di vittoria al primo turno, debba subito vedersela con la Vinci. La Schiavone invece al secondo turno affronterà la giapponese Doi o una qualificata. Heather Watson possibile outsider, così come hanno possibilità di successo Makarova, McHale e Barthel.

BAD GASTEIN

Ieri – Il Nürnberger Gastein Ladies è appena alla sesta edizione e nelle precedenti si sono registrate cinque vincitrici diverse. Ben diverso il discorso del doppio, dove la ceca Lucie Hradecka ha fatto il pieno: 3 titoli con la Hlavackova e gli altri due con compagne diverse.

Oggi – L’inevitabile forfait di Sara Errani ha privato il torneo austriaco della presenza della finalista di Parigi. Così, nell’ordine le teste di serie dovrebbero essere Goerges, Wickmayer, Pervak, Suarez Navarro, Martic, Begu, Cornet e Larsson. L’Italia è rappresentata da Maria Elena Camerin, che però dovrà giocare le qualificazioni.

Domani – Per quello che ha fatto vedere prima del Roland Garros, la francese Cornet potrebbe recitare un ruolo da protagonista. Inevitabile il favore del pronostico per la prima testa di serie, Julia Goerges, ma anche la croata Petra Martic e la giovane Arruabarrena-Vecino hanno possibilità di ben figurare.

WTA BIRMINGHAM – ALBO D’ORO

1982      B.J.King-R.Fairbank  62 61    Durie-Hobbs

1983      B.J.King-A.Moulton  60 75    King-Walsh

1984      P.Shriver-A.White  76 63    Allen-White

1985      P.Shriver-B.Nagelsen 61 60    Holladay-Walsh

1986      P.Shriver-Man.Maleeva 62 76    Burgin-Fairbank

1987      P.Shriver-L.Savchenko  46 62 62   

1988      C.Khode Kilsch-P.Shriver 62 61    Savchenko-Zvereva

1989      M.Navratilova-Z.Garrison 76 63    Savchenko-Zvereva

1990      Z.Garrison-H.Sukova 64 61    Savchenko-Zvereva

1991      M.Navratilova-N.Zvereva 64 76    Provis-Smylie

1992      B.Schultz-J.Byrne 62 62    McNeil-Stubbs

1993      L.McNeil-Z.Garrison  64 26 63    McNeil-Navratilova

1994      L.McNeil-Z.Garrison  62 62    Garrison-Savchenko

1995      Z.Garrison-L.McNeil  63 63    Bolllegraf-Stubbs

1996      M.McGrath-N.Tauziat 26 64 64    Smylie-Harvey Wild

1997      N.Tauziat-N.Basuki  26 62 62   

1998      Torneo interrotto alle semifinali    Callens-Halard

1999      J.Halard-N.Tauziat  62 36 64    Morariu-Savchenko

2000      L.Raymond-T.Tanasugarn  62 67 64    McQuillan-McShea

2001      N.Tauziat-M.Oremans  63 75    Black-Likhovtseva

2002      J.Dokic-A.Myskina  62 63    Asagoe-Callens

2003      Mag.Maleeva-S.Asagoe  61 64    Callens-Tu

2004      M.Sharapova-T.Golovin  46 62 61    Kirilenko-Sharapova

2005      M.Sharapova-J.Jankovic  62 46 61    Hantuchova-Sugiyama

2006      V.Zvonareva-J.Jackson  76 76    Jankovic-Li

2007      J.Jankovic-M.Sharapova  46 63 75    Chan-Chuang

2008      K.Bondarenko-Y.Wickmayer  76 36 76    Black-Huber

2009      M.Rybarikova-N.Li  60 76    Black-Huber

2010      N.Li-M.Sharapova  75 61    Black-Raymond

2011      S.Lisicki-D.Hantuchova  63 62    Govortsova-Kudryavtseva

WTA BAD GASTEIN – ALBO D’ORO

2007      F.Schiavone-Y.Meusburger  61 64    Hradecka-Voracova

2008      P.Parmentier-L.Hradecka  64 64    Hlavackova-Hradecka

2009      A.Petkovic-R.Olaru  62 63    Hlavackova-Hradecka

2010      J.Goerges-T.Bacsinszky  61 64    Hradecka-Medina Garrigues

2011      M.J.Martinez Sanchez-P.Mayr Achleitner  60 75    Birnerova-Hradecka


Nessun Commento per “SCHIAVONE, SEMAFORO VERDE”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora