IL FORO ITALICO E IL SOGNO DI GENE GNOCCHI

Anche il popolare attore tra i partecipanti alle pre-qualificazioni per gli Internazionali Bnl d'Italia. "Sono il nonno di Dustin Brown!" E Binaghi parla di un successo per i 18 tornei organizzati

di Paolo Pizzi

Sarà forse Gene Gnocchi l’avversario di Novak Djokovic sui campi del Foro Italico? Sembra fanta-tennis ma non così tanto… Il popolare attore di Parma sarà infatti in campo giovedì 19 marzo nel torneo di pre-qualificazione di Genova, una delle diciotto tappe che assegna un posto nelle qualificazioni per i prossimi Internazionali BNL D’Italia al via dal 7 al 17 maggio prossimi. Ad annunciarlo, oggi al Foro Italico, è stato lo stesso Gene Gnocchi, insieme al presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi, al giornalista Massimo Caputi, alla leggenda della racchetta azzurra Nicola Pietrangeli e al capitano azzurro di Coppa Davis Corrado Barazzutti.

“Vado a Genova come se fossi il nonno di Dustin Brown – ha esordito Gnocchi – magari io giocherò con i rasta bianchi… Vedremo se in campo andrò d’accordo con il mio allenatore Nicola Pietrangeli. Mi accontenterei di entrare nel tabellone principale e passare un paio di turni… Comunque partecipo a questo torneo per passione e amore per il tennis – continua l’attore – gioco da autodidatta, con mio cognato come maestro, ma non sono mai andato a lezione da lui perché non vuole mai farsi pagare. Adesso ho provato e un po’ migliorato. Mi piace il tennis, sono malato di Federer a livelli patologici, ma mi piace anche scoprire i nuovi talenti. Il mio tennis è scandaloso ma almeno mi impegno… ”

Per chi volesse seguire in diretta le gesta di Gene Gnocchi (che a Genova gareggerà con il suo vero nome, Eugenio Ghiozzi), potrà farlo giovedì prossimo grazie alle telecamere di Supertennis, con Massimo Caputi e Corrado Barazzutti che commenteranno le gare. Lo stesso Gnocchi sarà dotato di microfono. “Questo potrebbe essere un problema – prosegue – Non so ancora bene quello che potrò o non potrò dire… Sono andato dallo psicologo di Fognini per avere qualche delucidazione in più ma era dallo psicologo pure lui”.

A spiegare la formula delle pre-qualificazioni è stato il presidente Angelo Binaghi. “Quest’anno – ha detto il numero uno del tennis italiano – abbiamo avuto oltre 5000 iscritti che parteciperanno ai 18 tornei, con quelli di Firenze e Torino che hanno già decretato i loro vincitori. Alla fine tutti i 18 vincitori, maschi e femmine, parteciperanno al torneo di pre-qualificazione qui al Foro Italico dal martedì al giovedì precedenti il torneo. Come lo scorso anno, oltre alle wild card per le qualificazioni, forse metteremo in palio anche delle wild card per il tabellone principale”.

Foto: il presidente federale Angelo Binaghi e Gene Gnocchi stamani in conferenza stampa (sito ufficiale degli Internazionali Bnl d’Italia)


Nessun Commento per “IL FORO ITALICO E IL SOGNO DI GENE GNOCCHI”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora