IL RITIRO DI JARMILA WOLFE…

Dopo Ana Ivanovic, arriva anche il ritiro di Jarmila Wolfe, l'ex signora Groth ha deciso di lasciare il mondo professionistico del tennis a soli 29 anni....

Tennis – La giocatrice di Fed Cup ed ex numero n. 25 del mondo, Jarmila Wolfe, ha annunciato il suo ritiro dal tennis professionistico mercoledì, a causa di una serie di infortuni.

Con il cuore pesante vi comunico di aver preso la decisione più difficile in assoluto: mi ritiro dal tennis professionistico. Questo sport è stato tutto per me e per lungo tempo, ma i problemi fisici che mi tormentano non mi permettono di proseguire in questa fantastica avventura. I medici dicono che non potrò guarire completamente dall’infortunio alla schiena, quindi devo pensare alla qualità della vita che mi attende dopo il tennis in compagnia del mio stupendo marito Adam. Mi sarebbe piaciuto salutare i tifosi a Melbourne Park, ma gli organizzatori non hanno ritenuto di concedermi la wild card che avevo richiesto. Le cose vanno così, e non ho rimpianti ha scritto la Wolfe in un post sui social media.

Nel corso della sua carriera professionistica, la Wolfe ha vinto due titoli singoli WTA (Guangzhou 2010 e Hobart 2011), 1 di doppio (Stoccolma 2006) e 14 ITF singole e 9 di doppio sempre del tour ITF.

La ventinovenne slovacco-australiana ha registrato i suoi migliori risultati del Grand Slam nel 2010, raggiungendo il quarto round sia agli Open di Francia che a Wimbledon. La sua performance ha preso una brutta caduta soprattutto a causa della morte della madre nel 2012.

 


Nessun Commento per “IL RITIRO DI JARMILA WOLFE...”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora