IMMENSO THIEM E RAFA CADE AL FORO

Internazionali Bnl d'Italia, quarti di finale. L'austriaco si vendica della finale persa a Madrid e offre due ore di tennis magico: 6-4, 6-3.

TENNIS – Il Centrale in piedi ad applaudire. Gli “Oooooh” di meraviglia. Gli occhi pieni di Tennis. Se Zverev, oggi, ha fatto innamorare tutti annientando Raonic, Dominic Thiem “ha fatto venire giù il teatro”: 6-4, 6-3 in un’ora e 51 a Rafa Nadal, restituendogli e con interessi da “cravattaro” la sconfitta alla finale di Madrid. La semifinale degli Internazionali Bnl d’Italia 2017 contro il vincente di Del Potro-Djokovic è sua. Meritata. Per potenza, classe, intelligenza tattica. 

Se le danno sin da subito di santa ragione, Rafa e Dominic, alla loro sesta sfida (tutte sulla terra, fino a ieri 4-1 il bilancio per il maiorchino). E il poderoso rovescio dell’austriaco è l’artefice del break sul “pronti, via”. Gli applausi sono tutti per il 23enne “picchiasodo”. Colpi pesantissimi alla costante ricerca di angoli impossibili, mentre Rafa non sempre riesce a incidere nello scambio. E quando Thiem si ritrova con tre palle break sul 3-1 non ci pensa due volte: affonda, per poi allungare a 5-1. Rafa accorcia a 5-2, riesce finalmente (per la partita) a neutralizzare la minaccia e recupera un break, ritrovando il passo giusto. Troppo tardi: il maiorchino ritrovato non basta, Thiem ottiene il primo set.

Bellissimo, incertissimo, ancora più spettacolare il secondo set. Rafa è spiritato e ha cambiato approccio. Non si cura di quel 6-4 sulle spalle. A un cambio campo si mette anche ad accompagnare con la testa la musica che passa sul Centrale. Sul 2-2 un capolavoro: polverizza due palle break, la prima delle quali al termine di una splendida battaglia a rete. Thiem ha bisogno allora di ritrovare fluidità, reagire in maniera ancora più decisa al ritorno del maiorchino. E allora sul 3-3 ecco andare in scena un game bellissimo, probabilmente il più bello del torneo: due spaventosi traccianti di rovescio dell’austriaco, uno lungo linea, l’altro incrociato. Arriva il break, qualcuno si alza in piedi per applaudire. E’ un boato anche per il modo in cui neutralizza le tre palle dell’immediato controbreak e portarsi 5-3. Dominic “mano fredda” non vuole aspettare, la vuole chiudere, e allora ecco il break per portare a casa la partita. Immenso, punto.


Nessun Commento per “IMMENSO THIEM E RAFA CADE AL FORO”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.