INDIAN WELLS, LORENZI AL SECONDO TURNO

Al via il torneo in California, Paolo Lorenzi scatta bene dai blocchi e liquida Robin Haase. In nottata Fabio Fognini: c'è Kravchuk

TENNIS – La notte è ancora lunga, ma il pubblico italiano ha già di che festeggiare dopo i primi match del day-one. Si alza il sipario sul tabellone principale di Indian Wells e il vessillo azzurro ha già il primo rappresentante qualificato al secondo turno. In attesa di vedere come si comporterà anche il secondo tennista impegnato nel giovedì del BNP Paribas Open, il palcoscenico è tutto per il suo connazionale.

Paolo Lorenzi è la prima gioia della settimana americana allungata, che si protrarrà fino a domenica prossima. Per il tennista romano e residente a Siena, infatti, arriva un’affermazione netta e brillante ai danni di Robin Haase, che non riesce ad opporre sufficiente resistenza nei due set andati in scena fino a pochi minuti fa. Finisce 6-4 6-3 per l’azzurro, che impiega poco meno di un’ora e mezza per strappare il pass. Due break immediati, uno recuperato, ma il margine è sufficiente per chiudere il primo parziale in vantaggio. Discorso praticamente identico nel secondo, con la vittoria che però arriva sul servizio dell’olandese.

Adesso, l’obiettivo è quello di un en-plein nel giro di poche ore. Dopo Lorenzi, infatti, tocca a Fognini scendere in campo con il secondo turno nel mirino: il giocatore ligure è atteso dal russo Kravchuk, non esattamente un avversario irresistibile, ma sicuramente un buon test se Fabio vorrà dire la sua anche nei prossimi giorni. Il match è fissato per i minuti successivi alla mezzanotte italiana.

Negli altri match già disputati fin qui, è sorprendente l’eliminazione di un Bernard Tomic ancora a caccia di un buon trampolino da sfruttare. L’australiano incassa un pesante 6-2 dall’americano Fratangelo, che fa gioire il pubblico californiano. Va male anche a Tommy Robredo, che cede 6-1 7-5 al russo Khachanov. Adesso in campo Gojowczyk-Opelka, Monaco-Mannarino e Thompson-Kukushkin, con il kazako che ha beneficiato del forfait di Tursunov ed è stato ripescato dal tabellone delle qualificazioni.

Attesa per gli incontri che, invece, si disputeranno nella notte. Tanti outsider a caccia di uno spazio importante nella prossima fase, a partire da un Basilashvili carico dopo un ottimo tabellone preliminare. Sfida aperta anche tra Sousa e Schwartzman, così come tra Pospisil e Lu. Altri dieci match, oltre a quelli conclusi e a quelli in corso, dovranno ancora cominciare sul cemento di Indian Wells. In attesa, ovviamente, che il secondo turno apra le porte anche alle teste di serie. La California ha visto il sipario alzarsi, ma il bello deve ancora venire.


Nessun Commento per “INDIAN WELLS, LORENZI AL SECONDO TURNO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".