INDIAN WELLS: MARTINA HINGIS CONQUISTA IL DOPPIO CON YUNG-JAN

Vittoria per Martina Hingis e Chan Jung-Yan, la coppia ha conquistato il primo titolo insieme battendo il duo ceco Hradecka-Siniakova...

Tennis – E si aggiudica anche questo titolo di doppio Martina Hingis che, nella finale degli Indian Wells, in coppia con Chan Yung-Jan ha battuto 7-6(4) 6-2 il duo ceco formato da Lucie Hradecka e Katerina Siniakova.

Ringrazio tantissimo la mia compagna Latisha (Ying-Jan) con la quale ho giocato il terzo torneo aiutandomi moltissimo a credere nuovamente in me stessa. Ho conquistato il trofeo di doppio qui agli Indian Wells due anni fa assieme a Sania, quindi tornare a vincere è un’emozione grandissima. Ad ogni match io e Latisha miglioriamo a vista d’occhio. Oggi abbiamo un po’ arrancato nel primo set, ma poi ci siamo immediatamente rimesse in carreggiata e ne sono felice” ha detto una felicissima Martina Hingis.

La coppia Hingis-Jang ha ottenuto il primo titolo come duo, mentre per la svizzera siamo a quota 56.


Nessun Commento per “INDIAN WELLS: MARTINA HINGIS CONQUISTA IL DOPPIO CON YUNG-JAN”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.