INDIAN WELLS: ONORE A ELENA VESNINA

Ottiene il suo primo torneo Premier, Elena Vesnina, che ha sconfitto la conterranea Kuznetsova in tre set e salendo alla posizione numero 13 del mondo, suo best ranking...

Tennis – È Elena Vesnina a conquistare il torneo degli Indian Wells. La russa numero 14 del seed ha battuto, in un tour de force, la colossale Svetlana Kuznetsova al terzo set 6(6)-7 7-5 6-4.

Il tennis è qualcosa di magnifico. Ho lottato tantissimo, dicevo a me stessa “sei sotto 4-1 non hai nulla da perdere” e ho iniziato a lottare su ogni palla e per ogni punto, cercando di meritarmi ogni cosa perché Svetlana non regala mai nulla” ha dichiarato la Vesnina nel post match.

Con questa vittoria, Elena Vesnina sale a quota 3 titoli WTA dopo Hobart e Eastbourne 2013. In carriera,  la Vesnina vanta 15 titoli WTA di doppio, tra cui due Slam (Roland Garros 2013 e US Open 2014), le WTA Finals 2016 e la medaglia d’oro olimpica di Rio2016 assieme alla connazionale Ekaterina Makarova. Inoltre, nel doppio misto, ha conquistato nel 2016 l’Australian Open assieme a Bruno Soares.

La natia di Leopoli sale anche di classifica: infatti la russa ha avuto un picco clamoroso passando fuori dalla Top 100 a inizio 2016, per poi finire con la semifinale di Wimbledon, la medaglia olimpica di doppio e le WTA Finals di Singapore sempre di doppio.


Nessun Commento per “INDIAN WELLS: ONORE A ELENA VESNINA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.