KEYS-WILANDER, È GIÀ ROTTURA

Si interrompe dopo poche settimane il rapporto professionale tra Madison Keys e Mats Wilander. La conferma arriva da entrambe le parti

TENNIS – È durata appena qualche settimana la collaborazione tra Madison Keys e Mats Wilander. La conferma è arrivata da entrambe le parti, seppur attraverso comunicazioni differenti nei tempi e nei modi, ma l’esito è apparso immediatamente chiaro.

Nonostante una prestazione positiva nel primo torneo che li ha visti collaborare, la giovane tennista americana e l’ex stella svedese hanno deciso di interrompere il rapporto professionale: Wilander l’ha annunciato ai media nazionali, mentre la statunitense si è affidata alla voce del suo agente, che ha confermato quanto riportato dall’ex giocatore. “Abbiamo concluso la nostra partnership e sto tornando autonomamente ai miei interessi“, ha spiegato il tennista scandinavo, trovando riscontro immediato dalla controparte.

In realtà, ci sono diverse componenti da chiarire. Non è dato sapere se l’assistenza di Mats si limitasse soltanto al periodo tra Indian Wells e Miami o se, insieme all’allenatore a tempo pieno Jesse Levine, avesse in mente di imbastire un discorso più duraturo al fianco di Madison. La motivazione ufficiale è quella di un coaching temporaneo suggerito dalla USTA, anche se rimane soltanto una chiave di lettura.

Adesso, dopo la sconfitta contro la Kerber in Florida, la Keys tornerà al suo consueto programma di lavoro con il suo staff, attendendo l’occasione buona per consacrarsi e risalire dalla numero 24 attualmente occupata. Le opportunità, con l’ingresso nella fase centrale della stagione, non mancheranno.


Nessun Commento per “KEYS-WILANDER, È GIÀ ROTTURA”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • STATI UNITI, QUALE FUTURO DOPO SERENA? I 35 anni della Williams cominciano a pesare sul groppone del tennis americano, che corre ai ripari ipotizzando un futuro altrettanto roseo
  • PENNETTA-HINGIS, FINISCE QUI La svizzera e l'azzurra concludono la loro avventura in doppio, delusione per i risultati conseguiti. L'ex numero uno del mondo, alla vigilia di Indian Wells e Miami, sceglie Sania Mirza […]
  • AUGURI MATS WILANDER, MODELLO SVEDESE Compie 51 anni il campione scandinavo, tra i più grandi protagonisti degli anni '80 e pioniere di una generazione che vide sbocciare, tra gli altri, anche Stefan Edberg. Sette prove del […]
  • SERENA INGIOCABILE, MIAMI È SUA La Williams demolisce Carla Suarez-Navarro in una finale a senso unico. L'americana lascia soltanto due giochi alla spagnola e solleva il titolo dopo la delusione patita ad Indian Wells
  • MIAMI, FUORI ERRANI E PENNETTA Doppio ko per i colori azzurri. Sony Open amaro per Sarita, eliminata dalla non irresistibile Makarova. La brindisina, reduce dalle fatiche di Indian Wells, cede in due set contro la […]
  • KEYS-STEPHENS, L’AMERICA CHE AVANZA Gli US Open sono un affare tra Madison Keys e Sloane Stephens. Le due americane sono alla prima finale in una prova dello Slam, tra l'altro in casa

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Dicembre 2017

  • Dimitrov e Wozniacki "Maestri". Due veterani del tour ancora in parte inespressi, che a fine stagione hanno saputo cogliere il momento propizio. Nel 2018 sono comunque attesi alla prova del nove, magari un trionfo Slam...
  • Chi è Hyeon? Di cognome fa Chung, è coreano ed è più che coriaceo in campo. Qualità, quest'ultima, che gli è valsa la vittoria alla prima edizione delle "Next Gen" meneghine. Adesso lo aspettano i "grandi".
  • Giochi di squadra. Dopo oltre tre lustri, Francia e Stati Uniti riconquistano rispettivamente la Coppa Davis e la Fed Cup. Onore al merito dei due capitani ex giocatori, Yannick Noah e Kathy Rinaldi, che hanno saputo ricompattare e motivare le loro gloriose compagini.