KUALA LUMPUR, SUAREZ-NAVARRO GIÀ FUORI

La spagnola esce sconfitta dal match contro la giapponese Kato a Kuala Lumpur. Acapulco, avanti la Petkovic aspettado Schiavone-Puig

TENNIS – È sufficiente aspettare il martedì per le prime eliminazioni eccellenti nella settimana del circuito femminile. Kuala Lumpur sotto i riflettori durante la mattinata del day-two, Acapulco occupa invece la fascia notturna. Proprio dalla manifestazione della Malesia arrivano le sorprese più inaspettate, con la seconda forza del tabellone già costretta a salutare l’appuntamento del sud-est asiatico, tra l’altro contro un avversario non esattamente irresistibile.

Carla Suarez-Navarro è il nome della prima delusione della settimana. La tennista spagnola, infatti, esce di scena in tre set contro la giapponese Kato, che rimonta la falsa partenza del primo set e si impone al terzo. Oro colato per Elina Svitolina, prima della classe al BMW Malaysian Open, che invece passa il turno contro la coreana Jang grazie ad un comodo 6-2 6-3. L’ucraina può sorridere anche per l’eliminazione di Caroline Garcia, fuori contro pronostico al cospetto della russa Kalinskaya, che la supera in due set. La lotta, a questo punto, rischia di ridursi alla numero uno del seeding e Shuai Peng, che invece risponde presente nell’ultimo incontro della tabella di marcia odierna: 6-1 6-4 ai danni della Chang.

Negli altri match in programma, spiccano le due vittorie al terzo set di Linette e Sharipova. La polacca vince contro la Zavatska, per l’uzbeka è un’altra battaglia contro la Hsieh, che cede di schianto dopo i primi due set tirati. Avanti in tabellone anche altre due cinesi: la Wang lascia solo quattro games alla Stojanovic, la connazionale Han batte la Krunic e la raggiunge alla fase successiva.

In Messico, invece, il secondo giorno del tabellone principale vede la rappresentanza azzurra in campo: Francesca Schiavone affronterà Monica Puig, ma c’è anche spazio per un match dai connotati vintage tra Daniela Hantuchova e Yanina Wickmayer. Dopo la mezzanotte, poi, toccherà a Genie Bouchard contro la Tomljanovic. Spettatrici interessate saranno Andrea Petkovic e Kiki Mladenovic, che la notte scorsa si sono già qualificate al secondo turno e attendono di capire se ci saranno altre protagoniste alla loro altezza nei prossimi giorni. Kuala Lumpur insegna, non esistono match facili nemmeno nella fase iniziale del torneo.

Domani si torna in campo anche in Malesia: Ozaki-Zhang apre il programma con la sfida cino-giapponese, segue Sharipova-Kerkhove e chiude il match tra Sorribes Tormo e Duan. Mattinata da seguire in Asia, subito dopo i verdetti che verranno emessi dall’altro capo del mondo ad Acapulco.


Nessun Commento per “KUALA LUMPUR, SUAREZ-NAVARRO GIÀ FUORI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ACAPULCO, FUORI LA PUIG Niente da fare per la medaglia d'oro olimpica, ad Acapulco va avanti la McHale. Tutto ancora apertissimo, e senza favoriti, a Kuala Lumpur
  • TORNEI WTA, OUT PETKOVIC E PENG Colpi a sorpresa nei due tornei della settimana: la tedesca esce di scena ad Acapulco, per la cinese un forfait a metà match a Kuala Lumpur
  • ACAPULCO, OUT SCHIAVONE E BOUCHARD Notte letale ad Acapulco per l'azzurra e la canadese, in serata il day-three. Tre match in mattinata, invece, a Kuala Lumpur
  • WTA DOHA, COLPACCIO SUAREZ-NAVARRO La spagnola rimonta e batte la numero uno del torneo Petra Kvitova, guadagnando il pass per la semifinale. Dall'altra parte del tabellone, Venus e Azarenka ribaltano le gerarchie: fuori […]
  • ACAPULCO, FINALE MLADENOVIC-TSURENKO Ad Acapulco il titolo si assegna tra la francese e l'ucraina. Kuala Lumpur, è sfida finale tra Barty e Hibino
  • WTA: VIA A KUALA LUMPUR, ASPETTANDO ACAPULCO Il BMW Malaysian Open apre i battenti a Kuala Lumpur, nella notte al via anche Acapulco. Il primo resoconto dalla Malesia, poi dritti in Messico

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".