KYRGIOS: “IL TENNIS? PREFERISCO IL BASKET”

Il giocatore australiano è considerato un futuro campione, ma il suo sogno nel cassetto è sempre stato quello di diventare un giocatore di basket professionista

Tennis – Gli ultimi due mesi sono stati abbastanza particolari per Nick Kyrgios. Il ventenne australiano ha battuto Roger Federer, ha sferzato uno dei colpi dell’anno – il pallonetto vincente through-the-legs – contro Andy Murray al Roland Garros ed ha dichiarato di non aver giocato un’intera settimana a tennis (due prima di Wimbledon) per scelta personale, ma ha ammesso quanto sia stato difficile recuperare il tempo perduto, soprattutto dopo la sconfitta al Queen’s Club della settimana scorsa. In realtà, il numero 29 del mondo inizierà la sua scalata a Wimbledon senza un allenatore, dopo aver dato il benservito al suo collega australiano Todd Larkham, che lavorava al suo seguito dalla scorsa estate.

Se Kyrgios, quando è al servizio, spara delle palle di cannone, realizza dei colpi incredibili e sfoggia il suo ultimo taglio di capelli – o gli occhi abbaglianti grazie al kit colorante – assieme al suo linguaggio tagliente, è quasi impossibile da ignorare. Il giovane di Canberra è stato scelto, questa settimana, da John McEnroe – durante un’intervista alla BBC – come il futuro campione della sua generazione.

L’americano ama di Kyrgios «la convinzione e l’energia» e crede che sia un personaggio che potrebbe riuscire ad avvicinare al tennis un pubblico più giovane. «Se si prende sul serio e se sarà in grado di impegnarsi, Kyrgios potrà diventare un grande campione» ha affermato McEnroe.

Ciononostante, guardando il giocatore si avverte che il suo futuro potrebbe essere in bilico. Ha talento, ma prova vera passione per questo sport? Ha passato un anno stupendo dopo la svolta della scorsa estate a Wimbledon: era il numero 144 quando riuscì a sconfiggere il numero 1 del mondo Rafa Nadal.

Tuttavia, non ha molto interesse per il tennis. In realtà avrebbe voluto essere un giocatore di basket professionista. «Amo il basket», ha detto rilassato al The Indipendent. «Il tennis non mi piace più di tanto. Io non lo amo. È stato pazzesco quando avevo 14 anni, ero presissimo dal basket ma scelsi di giocare a tennis. Sono stato spinto dai miei genitori e ad oggi posso ancora dire che non amo questo sport. È incredibile come vadano le cose».

Ha poi aggiunto: «È bello quando sei là fuori su un campo da tennis. Non hai nulla da nascondere. Sei solo tu con tutto quello che hai: la tattica, il fisico e la testa. Ma io amo la pallacanestro. L’ho sempre praticato. Quando sono in viaggio per i tornei di tennis, provo a non guardare troppo i video di basket e cose del genere, per tenermi concentrato, ma è difficile».

Sarebbe riuscito ad avere una carriera nella pallacanestro? «Ho pensato di esserci vicinoStavo aspirando seriamente a questo tipo di carriera quando avevo 14 anni. Persino adesso, mentre gioco, continuo a pensare di avere ancora qualche possibilità, anche se sto giocando ad uno sport completamente diverso. Ma purtroppo credo che la mia carriera nel basket sia comunque giunta al termine».

Avrà perso l’occasione cestistica ma, di certo, ha tratto più beneficio giocando a tennis. Con il suo spavaldo gioco d’attacco, i suoi gusti giovanili nel campo della moda e il suo carattere da spirito libero, Nick Kyrgios ha il potenziale per diventare una delle più grandi attrattive di questo sport al botteghino.

Tuttavia, per tutta la fiducia in se stesso che mette in campo, alcuni lo potrebbero chiamare Mr. Sfrontatezza. Inoltre, ha un enorme rispetto per i grandi del tennis: «Ammiro più di tutti Federer. Diventa sempre più un modello sia dentro che fuori dal campo. Fa tante cose anche prima di iniziare i tornei, promuovendo e cercando di dare una mano. Fa tutto. Ho giocato una partita incredibile contro di lui – quando lo ha battuto al torneo di Madrid di quest’anno –, ma poi, dopo una settimana, è tornato a vincere come se niente fosse. Lui è così bravo ed è in grado di vincere settimana dopo settimana».


Nessun Commento per “KYRGIOS: "IL TENNIS? PREFERISCO IL BASKET"”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Agosto 2017

  • Arrembaggio US Open L'ultimo Slam della stagione fa gola a molti, sopratutto a chi come Novak Djokovic o Andy Murray deve dimenticare un 2017 "zoppicante". Il prestigioso torneo americano fa però gola più di tutti a Roger Federer, il dio del tennis che vuole il ventesimo titolo Major.
  • Quando il gatto non c'è... i topi ballano. Mai detto fu più appropriato per Venus Williams, che sta sfruttando l'assenza per maternità della fortissima sorella Serena per ottenere ottimi risultati sul circuito e dimenticare guai fisici e gravi vicissitudini personali.
  • Sognate di lavorare per l'Atp? Leggete la nostra intervista a Nicola Arzani, Vice Presidente Media e Marketing dell'Associazione dei Tennisti Professionisti, e scoprite se questo "job" fa davvero per voi.