MARIA SHARAPOVA, WILD CARD A ROMA: “I PRIMI A CERCARMI”

Maria Sharapova sarà a Roma per il Wta del Foro Italico. La notizia è confermata dalla stessa tennista russa

Tennis. Il rientro ufficiale dopo oltre un anno di stop legato alla squalifica per doping di Maria Sharapova avverà in aprile al Wta di Stoccarda. Un mese dopo però la siberiana sarà al Foro Italico per il Wta di Roma.

La notizia è confermata quest’oggi dalla stessa Masha che si è detta entusiasta dell’invito dell’organizzazione romana. “Il torneo di Roma è stato il primo a contattarmi per offrirmi una wild card – ha sottolineato Maria – questo significa molto per me. Roma è sempre stato un posto speciale nella mia carriera e non vedo l’ora di tornare“.

Una notizia straordinaria per i tantissimi fa del tennis ed in particolare della bionda, oltre che per gli organizzatori del torneo che hanno in lei e Serena Williams le principali attrazioni per il botteghino del non sempre ricco appeal proveniente dal circuito femminile. Una presenza fondamentale anche perché, nell’organizzazione del nuovo calendario di Roger Federer, la tappa romana così’ come altre su terra rossa non dovrebbe essere contemplata.

Se però la presenza dei vari Nadal e Djokovic può bastare per portare a Roma migliaia di appassionati, è il circuito femminile ad aver necessariamente bisogno di personaggi di spicco e l’ex n.1 al mondo lo è decisamente. Lei che a Roma ha già trionfato per ben tre volte nel 2011, 2012 e 2015. Certi che ci riproverà nella settimana dal 14 al 21 maggio, per un ritorno in grande stile.


Nessun Commento per “MARIA SHARAPOVA, WILD CARD A ROMA: "I PRIMI A CERCARMI"”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2017

  • Il clone di Serena Anche il suo nome inizia con la "S", anche lei ha la pelle nera, anche lei è americana, anche lei ha vinto gli US Open. Sloane Stephens potrà veramente prendere il posto della Willliams sul Tour e nel cuore degli appassionati?
  • "Next Gen" Shapovalov Diciotto anni, israeliano di sangue russo, Denis ha vissuto un'estate da leone sul circuito collezionando due vittorie da incorniciare su del Potro e Nadal. Tutto lascia pensare che non si tratti di un fuoco di paglia.
  • La Rod Laver Cup svecchia la Davis Ci voleva la formula innovativa del nuovo torneo a squadre, nato sotto la sapiente guida del grande Federer, per convincere la Federazione Internazionale a rivoluzionare l'ormai obsoleta Coppa Davis.