AO 2017 DOPPIO: MATTEK-SANDS E SAFAROVA SUL TETTO DEL MONDO

Vittoria per il duo femminile formato da Bethanie Mattek-Sands e Lucie Safarova. La coppia si è aggiudicata il secondo Grand Slam di fila sconfiggendo la coppia Hlavackova-Peng

Tennis – Si aggiudicano gli Australian Open 2017 di doppio femminile: Bethanie Mattek-Sansd e Lucie Safarova. La coppia ha infatti battuto in finale il duo Hlavackova-Peng 6(4)-7 6-3 6-3, dopo 2 ore e 18 minuti di gioco.

È il secondo Australian Open per la statunitense Mattek-Sands che, al fianco della Safarova, ha anche conquistato il secondo Slam di fila.

“Abbiamo festeggiato come se avessimo 5 anni. Questa sensazione è bellissima e vogliamo goderci ogni momento.Quando abbiamo visto il trofeo con i nostri nomi scritti sopra, abbiamo davvero realizzato di aver vinto…” ha detto la coppia Mattek Sands -Safarova.

Per quanto riguarda i giovani, conquista lo Slam Junior la quattordicenne Marta Kostyuk, alla sua prima apparizione in un Major. La Kostyuk ha battuto in finale la top seed Rebeka Masarova 7-5 1-6 6-4.

Sono davvero felice…devo ringraziare il mio manager (e coach di Federer nda) Ivan Ljubicic che ha fatto davvero tanto per me. Attraverso i suoi insegnamenti, ho appreso qualcosa anche di Roger, che si è congratulato con me!!” ha detto l’ucraina in preda all’emozione.

Ottiene il suo terzo Australian Open consecutivo, Dylan Alcott. Il padrone di casa ha infatti alzato il trofeo grazie alla vittoria su Andy Lapthorne, nella finale del Quad Wheelchair.


Nessun Commento per “AO 2017 DOPPIO: MATTEK-SANDS E SAFAROVA SUL TETTO DEL MONDO”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora