MIAMI, SONY OPEN: IL TABELLONE MASCHILE

Nadal e Djokovic con un cammino agevole fino agli ottavi. Rafa attende Del Potro ai quarti e Wawrinka in semi, Nole uno tra Murray e Tsonga prima del possibile remake di Indian Wells con Federer. Tanti outsider in cerca di gloria

TENNIS – Con il torneo di Indian Wells ormai in archivio, i big della racchetta maschile si trasferiscono dalla Pacific alla Atlantic Coast. E’ il turno della Florida, con il Sony Open di Miami a farla da padrone a partire da domani, quando scatterà il main draw del torneo. Sorteggiato, dunque, il tabellone principale: grande attesa per le fasi decisive della manifestazione, in cui emergeranno i primi accoppiamenti tra i favoriti.

L’osservato speciale, come al solito, è il numero uno del seeding Rafael Nadal. Il giocatore iberico entrerà in scena a partire dal secondo turno e potrà contare su un cammino piuttosto agevole fino agli ottavi di finale, quando potrebbe incontrare un Fabio Fognini che rappresenta la maggiore speranza azzurra. Un eventuale quarto di finale potrebbe mettere il tennista di Manacor contro Juan Martin Del Potro, storicamente a suo agio sul cemento americano, mentre un’ipotetica semifinale rappresenterebbe il remake della finale australiana con Stan Wawrinka, salvo il benestare di Berdych. Il tennista ceco, numero 7 del tabellone, è da annoverare tra gli outsider del torneo, nonostante abbia lo svizzero ma anche John Isner sulla sua strada.

La parte alta accoglie numerose mine vaganti: dai già citati Fognini e Isner al veterano Haas, passando per un Dolgopolov in ottima forma dopo la semi di Indian Wells ed un Raonic in cerca di punti preziosi nel ranking. Sempre indecifrabile Jerzy Janowicz, testa di serie numero 19 e destinato ad incontrare proprio Fognini al terzo turno.

Sul versante opposto, invece, il vincitore del torneo californiano Novak Djokovic proverà il bis grazie ad un sorteggio benevolo quanto quello di Nadal. Il serbo dovrà comunque tenere d’occhio Gulbis e Robredo, che si candidano a suoi avversari negli ottavi di finale: difficilmente gli alti e bassi dello spagnolo e del lettone potranno impensierire Nole, ma la prudenza non è mai troppa. I primi veri ostacoli arrivano ai quarti di finale, quando troverà sulla sua strada uno tra Murray e Tsonga. In semifinale potrebbe essere possibile un secondo atto della finale di Indian Wells: Federer e Ferrer punteranno a sfidarsi nei quarti di finale, con l’elvetico che pare in gran forma dopo un ottimo avvio di stagione.

Probabilmente avranno qualcosa in contrario i vari Nishikori, Dimitrov e Gasquet, ma anche Anderson e un Andreas Seppi che cercherà di farsi largo da trentunesima testa di serie. L’altoatesino potrebbe trovare Ferrer già nel terzo turno, ma potrebbe far leva sulla maggiore resistenza rispetto all’avversario: l’attitudine al gioco sul cemento, poi, sarà il fattore che determinerebbe il confronto. Lo spagnolo, inoltre, è reduce dalla finale dello scorso anno.

A partire da domani, quindi, verrà dato lo start ufficiale al tabellone principale del Sony Open. Andy Murray proverà a difendere il titolo conquistato nel 2013, ma Djokovic e Federer vorranno mettere in chiaro una situazione che si è già delineata ad Indian Wells. Nadal non sarà da meno, ma anche gli outsider cercheranno di fare bella figura sulle coste della Florida. Primo turno a partire dalle ore 16 italiane.


Nessun Commento per “MIAMI, SONY OPEN: IL TABELLONE MASCHILE”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2017

  • Rafael e Roger all'arrembaggio. I trionfatori dei primi due Slam stagionali vogliono entrambi Wimbledon. Lo svizzero ha saltato il Roland Garros per prepararsi al meglio proprio in vista dei Champioships, lo spagnolo invece ha vinto a Parigi e ora spera che il fisico lo assista anche a Londra..
  • I ventenni Zverev e Ostapenko incalzano. Il tedesco sta riportando risultati interessanti che per un momento gli hanno fatto agganciare la top-ten, mentre la lettone come prima vittoria sul tour si è presa il titolo del Roland Garros. Teneteli d'occhio!
  • Alex Corretja si racconta. In un'intervista esclusiva a Tennis Oggi il 43enne spagnolo, ormai brizzolato ma dal fisico integro, ricorda la sua carriera e parla del suo fenomenale connazionale Nadal.
 

Abbonati ora