NADAL IN CLIMA PARTITA: AMBIENTE TESO IN CONFERENZA

Visibilmente contrariato in conferenza stampa Rafa Nadal, così come Kyrgios il quale giù dice addio a Roma dopo la sconfitta con Feliciano Lopez

Tennis. Un Rafa Nadal a dir poco incupito ed a tratti stizzito quello che è giunto in conferenza stampa questo primo pomeriggio alla vigilia del debutto col sorprendente Ilhan.

Molte le domande, più sul suo futuro che sul presente, anch’esso non dei migliori: “Non chiedetemi della Davis, di cosa sarà della mia presenza e del nostro Capitano. Non sono autorizzato a parlarne e non voglio dire altro che non riguardi Roma”. Seccato anche circa le domande riguardanti il suo staff e se ha mai preso in considerazione l’idea di cambiarlo, a partire dallo zio Toni: ” Lui è mio zio, prima ancora che il mio coach e la famiglia viene prima di tutto. Non esiste cambiare qualcuno dello staff se io vinco o perdo, la prima responsabilità è mia. Chi è con me lo è da sempre e non mi sembra che la mia sia stata finora una brutta carriera”.

Non è il suo miglior momento, fuori dalla top five dopo 10 anni ma lui resta tranquillo: “La vita è così, va’ avanti e ci sono cambiamenti continui. Io mi sento bene, ho fatto un ottimo torneo a Madrid e non a Barcellona. Se vinco sono felice ma se perdo non è una tragedia, l’anno prossimo sarò di nuovo qui. Il mio stato d’animo è sereno ed il feeling con Roma ottimo”. Un Nadal che non vuole nemmeno sentir parlare di Parigi, nonostante sia causa sua: che non viva il suo momento migliore, insomma, non lo ha affatto nascosto col suo pessimo umore in conferenza.

Oggi ha perso Kyrgios, fra i protagonisti più attesi, che è incappato in una sconfitta in due set con Feliciano Lopez. Ma le domande vanno ben oltre e puntano sulla rivalità con i top player: “E’ vero, ho battuto Nadal e Federer, Djokovic non l’ho ancora affrontato e di certo non succederà qui vista la mia sconfitta. Quando succederà mi preparerò al meglio come ho fatto negli altri incontri”.


Nessun Commento per “NADAL IN CLIMA PARTITA: AMBIENTE TESO IN CONFERENZA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Marzo 2017

  • Roger guarda sepre più avanti. Dopo l’incredibile traguardo raggiunto a Melbourne, il favoloso Federer non si pone più limiti e guarda al suo 2017 con occhi nuovi. È tornato a pensare che Wimbledon sia un suo terreno di conquista e spera di riuscire a riprendere le chiavi di quel “giardino incantato”.
  • Rafa vuole il Real Madrid. Un giorno vorrebbe diventare il Presidente del famoso club calcistico madrileno, ha ammesso Nadal, che da sempre ha una grande passione per il pallone. Che stia già pensando al ritiro dal circuito della racchetta.
  • Gli azzurri di Davis sognano. Dalla vittoria di primo turno, fatta registrare in Argentina sulla squadra detentrice dell’insalatiera d’argento, riprende la corsa di una nazionale italiana motivata e generosa, capace di riaccendere l’entusiasmo dei suoi tifosi.