NASCE OGGI: TOMMY HAAS, IL TENNISTA DALLA DOPPIA VITA

Compie 39 anni Tommy Haas, il tennista tedesco vincitore di 15 titoli ATP e grande amico di Roger Federer. Haas è sposato con l'attrice americana Sara Foster ed è papà di Valentina..

Tennis – Tanti auguri a Tommy Haas, il tedesco dalla doppia vita tennistica. Nato ad Amburgo nel 1978 e naturalizzato americano, Haas si divide tra il circuito ATP e la direzione degli Indian Wells.

Diventato professionista nel 1996, Tommy ha raggiunto il suo best ranking alla posizione numero 2 del mondo (13 maggio 2002), dopo la finale a Roma nel 2002. Un giocatore che da sempre si trova sui campi da tennis, un giocatore che da sempre ha amato questo sport dimostrando una costanza e un’esplosività inaudita.

In carriera ha conquistato ben 15 titoli ATP e 13 finali disputate, Haas ha ottenuto la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sydney 2000. Nei Grand Slam è riuscito a raggiungere le semifinali degli Australian Open 1999, 2002, 2007) e di Wimbledon (2009) e i quarti di finale al Roland Garros (2009) e agli US Open (2004, 2006, 2007). Riguardo quest’ultimo, ha annunciato che terminerà la sua carriera proprio agli US Open.

 

 


Nessun Commento per “NASCE OGGI: TOMMY HAAS, IL TENNISTA DALLA DOPPIA VITA”


*/?>
*/?>

Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".
 

Abbonati ora