NOVAK DJOKOVIC, MISTER 100 MILIONI

La strada verso i 17 Slam di Roger Federer è ancora lunga per il numero 1 del mondo, che ha da poco raggiunto quota undici. Ma non si può dire lo stesso di quella che lo separa dall’elvetico per quanto riguarda i guadagni in denaro.

TENNIS – Novak Djokovic potrebbe impiegare qualche anno a raggiungere i 17 titoli Slam vinti da Roger Federer. Ma prima, forse già prima dell’estate, potrebbe superare lo svizzero per quanto riguarda i premi in denaro incassati e diventare così il primo tennista a raggiungere la stratosferica cifra di 100 milioni di dollari vinti in carriera.

Negli ultimi cinque anni, gran parte dell’attenzione del mondo del tennis, soprattutto a livello puramente sportivo, si è concentrata sui Big Four: Novak Djokovic, Roger Federer, Andy Murray e Rafael Nadal. Nel frattempo, uno di loro, Novak Djokovic appunto, ha deciso di iniziare a dominare il circus e si è portato a poco più di un milione di dollari di distanza da Roger Federer (96,5 contro 97,8).

Il problema è che l’elvetico è in Atp da più tempo rispetto al rivale serbo. Ha vinto 17 titoli Slam, ha vinto più partite e più titoli rispetto al numero 1 del mondo. E allora com’è possibile che Nole sia così vicino a lui quando si prendono in considerazione i premi in denaro ottenuti?

Il sito bleacherreport.com ha deciso di indagare le cause di tale fenomeno partendo dal presupposto essenziale che Novak Djokovic si è trovato al posto giusto, numero 1 del mondo, in uno dei momenti più floridi che il tennis sta attraversando.

Nole ha guadagnato 20 milioni in più di Rafael Nadal (76), che pure lo precede quanto a titoli Slam conquistati (14) e più del doppio di Andy Murray (43,6 milioni di dollari). Nella passata stagione, il recente vincitore degli Australian Open ha stabilito il record assoluto con 21,6 milioni di dollari incassati in una sola annata, mentre i restanti tre dei Big Four hanno ottenuto premi per 21,4 milioni. Tanto per capire, Nole ha vinto nel 2015 tanto quanto Andy Roddick ha ottenuto in tutta la sua carriera.

Dunque, sebbene il principale interesse del numero 1 Atp sia chiaramente quello di eguagliare e, perché no, superare il numero di Slam vinti da Roger Federer (“Nulla è impossibile, ho quell’obiettivo in testa anche se la strada è ancora lunga”) si potrà presto consolare raggiungendo il numero 3 del mondo dal punto di vista degli incassi e potrà persino superarlo e tagliare per primo il traguardo dei 100 milioni di dollari guadagnati in carriera.

Considerato anche il fatto che il 17 volte vincitore di major starà fermo ai box per qualche settimana per recuperare dall’operazione al ginocchio i guadagni di The Djoker si accumulano. Nel frattempo i premi in denaro dei tornei del Grande Slam sono in costante aumento. Ad esempio, il montepremi degli Us Open si è incrementato del 67% negli ultimi tre anni. E poi ci sono anche gli extra: Novak Djokovic ha intascato un bonus di 2 milioni di dollari dall’Atp per le sue recenti vittorie. Serena Williams, nel 2013, aveva guadagnato 12,4 milioni di dollari. Novak Djokovic ne ha guadagnati più di 12 nelle ultime cinque stagioni.

E non c’è solo il Grande Slam. Anche i premi in denaro dei Master 1000 sono aumentati del 14% negli ultimi anni. E il povero Nole, nel 2015, ne ha vinti 6. E dal 2009, anno in cui Roger Federer è diventato il primo giocatore a raggiungere i 50 milioni di premi in denaro, il serbo ha accumulato in guadagno di ben 80 milioni di dollari. Intanto, tolti major e master, la Itf ha aumentato anche i premi in denaro dei tornei di livello inferiore, soprattutto per scongiurare ogni pericolo di corruzione e partite truccate. Una riforma approvata dai tennisti, che però si sono lamentati del fatto che c’è ancora troppo divario tra chi vince un torneo e chi si ferma ai primi turni.

Novak Djokovic ha commesso un mare di errori non forzati nel match di quarto turno degli Australian Open contro Gilles Simon. La partita è stata molto combattuta e si è conclusa al quinto set. Tuttavia, alla fine del torneo Nole è tornato a casa con un guadagno di 3,8 milioni di dollari, mentre il transalpino ha incassato soltanto 200mila dollari. Non sembra una distribuzione molto equa dei montepremi. Ma i vincitori sono sempre quelli che scrivono la storia e il numero 1 del mondo, che resta favorito per i tornei che verranno (Indian Wells, Miami, Monte Carlo, Roma e Madrid) potrebbe presto srotolare lo striscione dei 100 milioni di dollari vinti in carriera.

Foto: Novak Djokovic, probabile nuovo paperone del tennis mondiale.


Nessun Commento per “NOVAK DJOKOVIC, MISTER 100 MILIONI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Aprile 2017

  • Fognini dottor Jekill e Mr. Hyde. Il n.1 azzurro è capace, indistintamente, di affascinare e di deludere. La domanda nasce spontanea: deve ancora sbocciare oppure ha già dato il meglio di sé?.
  • Sharapova amata e odiata. Alla vigilia del suo rientro sul Tour, Maria è sempre più amata dagli appassionati e odiata dai colleghi, che trovano ingiuste le wild card assegnatele dai tornei. Internazionali d'Italia inclusi.
  • Andre Agassi docet. Andre Agassi docet. "Lasciare il tennis è un po' morire" ha dichiarato in una recente intervista l'ex "Kid" di Las Vegas, che ha poi spiegato il perché: "I tennisti vivono un terzo della loro esistenza senza programmare gli altri due terzi".